Un ritocchino solo per lui

La medicina estetica su misura per l’uomo secondo il dottor Christian Chams

Se si pensa a medicina e chirurgia estetica come a una cosa solo da donne, si sbaglia. Sono sempre di più gli uomini che scelgono trattamenti di medicina estetica per sentirsi più giovani e avere un aspetto più fresco e curato.

I must sono labbra carnose e pancia piatta, mentre i manager scelgono sempre di più il botulino.

A confermarlo il dottor Christian Chams, specialista in medicina estetica, rinomato per la sua ampia carriera professionale consolidata da più di ventiquattro anni di esperienza nel ringiovanimento del viso di uomini e donne, che ha tra i suoi pazienti numerosi vip del mondo dello spettacolo e del jet set internazionale: George Clooney, Demi Moore, Sharon Stone, Nicole Kidman, Catherine Zeta-Jones, Carolina di Monaco, Karl Lagerfeld, Camilla Parker Bowles e Carlo d’Inghilterra.

Sono sempre di più gli uomini che chiedono un aumento volumetrico delle labbra – afferma il dottor Chams -. I più giovani per avere labbra carnose e seduttive, quelli più avanti con l’età, per ritrovare un aspetto più giovanile. Nel corso degli anni le labbra si vanno assottigliando fino a perdere il 25-30% di spessore a partire dai 40 anni. A richiedere questi trattamenti sono a qualsiasi età gli uomini dalle labbra naturalmente sottili, che magari fino a qualche tempo prima mascheravano il difetto del labbro superiore sotto un paio di baffi, ma anche quarantenni che vogliono dare un aspetto più fresco e sensuale al viso“.

I nuovi canoni di bellezza si vanno sempre più avvicinando tra i due sessi. Per il corpo è la donna a ispirarsi all’uomo, con la linea androgina, longilinea con fianchi stretti. Per il viso è invece l’uomo ad attingere sempre più al repertorio classico della bellezza femminile, non solo con delle linee cosmetiche finalmente fatte su misura per la sua pelle, ma anche per l’aspetto delle labbra, che la nuova tendenza vuole tumide e sensuali anche su un bel viso dai lineamenti decisamente maschili.

Ma nel caso dell’uomo – spiega il dottor Chams – più che mai sono ovviamente bandite le labbra ‘a canotto’ e il ritocco deve essere quanto più possibile naturale: labbra ‘a cuore’, per intenderci. È necessario utilizzare la cosiddetta tecnica ‘verticale’ o bubble lips, che consiste nell’’inserire l’ago in senso perpendicolare rispetto al labbro, depositando piccole quantità seriali di prodotto (acido ialuronico addizionato con lidocaina), che poi viene massaggiato per ottenere una correzione uniforme e naturale».

Fra gli altri interventi soft più richiesti dagli uomini e di ultima generazione – aggiunge Chams – è la mesoterapia, che spiana le rughe e scioglie il grasso addominale o dei fianchi. C’è poi il filler indolore grazie all’acido jaluronico addizionato con lidocaina: una formulazione innovativa, per un’iniezione indolore, facile da controllare, dalla lunga durata e dall’ottima capacità di volume. Uomini di ogni fascia d’età ma principalmente politici, manager e imprenditori si sottopongono soprattutto a trattamenti di mesoterapia per sciogliere i depositi adiposi; di acido jaluronico, per riempire le rughe nasogeniene: di botulino per eliminare le zampe di gallina“.

Se fino a ieri l’uomo “rubava” le creme alla donna, oggi esistono trattamenti studiati in maniera specifica per la pelle dell’uomo. “La pelle maschile è solo apparentemente una pelle resistente – spiega Chams -; sicuramente è più grassa di quella femminile, grazie alla presenza del testosterone che stimola le ghiandole sebacee, ma è decisamente delicata. Basti pensare al trauma quotidiano della rasatura“.

A fronte dell’aumento delle richieste da parte degli uomini, sono state affinate particolari tecniche che tengono conto delle caratteristiche maschili. In particolare, se si vuole ringiovanire il volto. L’uomo ha canoni estetici diversi dalla donna e anche esigenze differenti: “Non ha molto tempo da dedicare al recupero post trattamento, vuole rientrare subito al lavoro” spiega Chams, “chiede un risultato che sia visibile e duraturo ma al contempo naturale, ha una scarsa tolleranza alle piccole sofferenze postoperatorie e non vuole segni visibili“.

A tutti questi elementi vengono incontro le più recenti tecniche mediche: è possibile ringiovanire un volto rispettando i canoni estetici maschili. Come? “La biostimolazione permette di ringiovanire i tessuti profondi del viso senza cicatrici – risponde Chams – e la tossina botulinica è in grado di cancellare le rughe d’espressione conservandone alcune per mantenere un look naturale e virile; le pesanti borse sotto agli occhi si tolgono con delle microiniezioni locali: non ci sono incisioni esterne e non serve anestesia. Le guance, poi, vengono tonificate e la mandibola viene rinforzata con l’utilizzo di filler. Non ultimo, il ribbon neck lift per ringiovanire il collo: anche in questo caso, le microiniezioni vengono fatte localmente“.

Written by Redazione

PE 10 Hogan a Milano Moda Uomo

Il nuovo corso di La Perla