Un ritocchino per Natale

Boom dei trattamenti di chirurgia estetica per ringiovanire volto, seno e glutei in meno di un’ora

La voglia di ringiovanire cresce in prossimità delle feste. In particolare, cresce la ricerca di soluzioni semplici e poco invasive, che non comportino tempi di riabilitazione eccessivi.

L’American Society of Plastic Surgeons (Asps) stima che per il 2015 questo tipo di operazioni possa arrivare a toccare quota 55 milioni all’anno solo negli Stati Uniti. Solamente per le terre oltreoceano si tratterebbe di un aumento di circa il 1.000 per cento. La tendenza viene riscontrata anche in Italia dove i minilifting si sono impennati sul fronte maschile: secondo una stima della Società di Medicina Estetica Agorà, infatti, nell’ultimo anno le richieste maschili sono aumentate di circa il 150 per cento. Merito anche delle nuove tecnologie che sono state introdotte.

Il “lifting veloce” per eccellenza si chiama Medical Lift: un “pacchetto estetico” molto richiesto soprattutto in vista delle festività. «Molti pazienti sono alla ricerca di una soluzione veloce per avere una pelle tonica e senza rughe per Natale e Capodanno -dice Alessandro Gennai, chirurgo plastico di Bologna che ha ideato questo pacchetto-. Il lifting chirurgico, anche se mini-invasivo, pur dando risultati più evidenti e duraturi, a volte si concilia poco con l’avvicinarsi delle feste o con particolari esigenze lavorative, in quanto richiede tempi di recupero. Medical Lift risponde a queste esigenze».

Alla base ci sono iniezioni di botulino e acido ialuronico, in quantità e profondità differenti nelle varie zone del viso. Quindi viene applicata una maschera refrigerata e il paziente può tornare al lavoro anche subito. La seduta dura circa 50 minuti e l’esito ottimale si ottiene dopo tre-cinque giorni, quando comincia a essere visibile l’effetto della tossina botulinica e l’acido ialuronico ha “legato” le molecole di acqua. Il risultato rimane evidente per circa 6 mesi.

In termini di velocità di intervento e durata dei risultati, un posto a sé richiede Macrolane, il primo filler per il corpo. «Si tratta di un prodotto sicuro che si basa sull’acido ialuronico», continua Gennai. «È più compatto e coeso e con capacità maggiori di sollevamento, sostegno e ripristino dei volumi; queste caratteristiche lo rendono ideale per specifici interventi su parti del corpo che richiedono un aumento di volume. Parliamo di aumentare seni piccoli, fino a una taglia e mezza, sollevare i glutei in fondoschiena piatti, aumentare polpacci, correggere irregolarità post-liposuzione, cicatrici infossate e addirittura scolpire i pettorali maschili». Viene iniettato in profondità sotto la pelle con uno speciale ago, senza lasciare alcuna cicatrice. L’intervento, della durata di circa mezz’ora, viene svolto in anestesia locale in ambulatorio. I risultati sono visibili fin da subito e, dopo un paio di settimane, è possibile tornare alle normali attività quotidiane facendo attenzione a evitare per alcuni giorni qualsiasi azione che possa mettere pressione alla zona trattata. Gli effetti non sono permanenti: trattandosi di un prodotto riassorbibile e altamente biocompatibile, ha una durata limitata nel tempo, dai 12 ai 18 mesi.

Written by Redazione

Regali di Natale: i segni zodiacali di Gabriella Rivalta

Guercino agli Uffizi