Uber, dallo sciopero alle auto di lusso

Le novità della app del giorno
Oggi, lunedì 30 marzo 2015, l’app Uber è sotto l’occhio del ciclone.

In concomitanza dello sciopero dei mezzi pubblici che interesserà numerose città italiane, la società di San Francisco ha deciso di offrire una corsa omaggio all’interno dei comuni di Milano, Roma, Genova, Torino e Padova, ai nuovi iscritti in possesso di un regolare ticket dell’autobus.

E’ sufficiente presentare un biglietto o un abbonamento all’autista ed inserire il codice promozionale “bigliettomezzi” per aggiudicarsi la prima corsa gratuita fino a 20 euro.

Benedetta Arese Lucini, la general manager italiana di Uber, spiega che l’iniziativa vuole essere un aiuto per chi ha difficoltà a muoversi: “con lo sciopero dei mezzi, spostarsi in città è quasi impossibile. Noi vogliamo aiutare la gente a muoversi in un momento di grave difficoltà”.

La reazione dei taxisti con regolare licenza non si farà attendere, ma Uber guarda avanti e punta a conquistare anche una clientela d’èlite, accogliendo nella propria flotta auto di lusso made in Italy come la Lamborghini Gallardo Spyder e la Maserati GranTurismo.

Il servizio è attivo dal 21 marzo al 20 maggio a Singapore grazie a una partnership con l’agenzia di noleggio Dream Drive, con tariffe che oscillano tra 100 e 150 euro il primo quarto d’ora, poi 5 euro ogni minuto in più.

Chissà se questi chauffeur di supercar apriranno le portiere anche in Italia.

Lamborghini Gallardo Spyder

Written by Chiara

Braccialini, la borsa dell’estate protagonista di un flash mob

Fashion for Tibet