Turismo spaziale: le nuove frontiere

Hotel sospesi nello spazio, regate solari, voli fino al confine dell’atmosfera terrestre per il programma di turismo spaziale europeo presentato alla fiera dell’aviazione di Parigi

Le nuove frontiere del turismo spaziale avranno, nei prossimi anni , come capitale l’Europa, dopo Russia e Stati Uniti, che con Space Adventures danno la possibilità di un soggiorno sulla stazione spaziale magari con un’escursione nel vuoto.
Alla fiera dell’aviazione di Parigi, come sappiamo da Corriere.it, è stato annunciato, infatti un programma turistico europeo per viaggi dal costo a partire da 150000 euro. La società franco-tedesca Eads Astrium ha parlato infatti, di voli sub-orbitali ad un’altitudine all’inzio di circa 60 miglia, di soggiorni in hotel spaziali a cinque stelle, corse in macchina sulla luna e regate solari a bordo di velieri spaziali.

Già pronta Phoenix, una navicella spaziale riutilizzabile per i voli fino al confine dell’atmosfera che permetterebbe ai passeggeri di sperimentare la mancanza di gravità, mentre è ancora allo studio una navicella molto più potente che salperà per l’hotel spaziale in orbita a circa cento miglia sopra la superficie terrestre, come l’attuale stazione internazionale. Già duecento i biglietti prenotati.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo tipo? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Moda Mare 2007

Polysianes di Klorane per un’abbronzatura intensa e sicura