Turismo del vino in Maremma: il Morellino di Scansano “sale in bici”

Il nettare di Bacco e le due ruote diventano sempre più un binomio inscindibile, all’insegna di un turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente

Turismo del vino. Il nettare di Bacco e le due ruote diventano sempre più un binomio inscindibile, all’insegna di un turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente. È con questo spirito che ieri, nella sede del Consorzio Morellino di Scansano, è stata siglata l’inedita partnership tra il Consorzio di Tutela Morellino di Scansano e Bmc azienda svizzera leader a livello mondiale nella produzione di biciclette ed e-bike.

Turismo del vino in maremma

L’ufficializzazione della nuova collaborazione arriva a seguito di un lungo percorso di contatti avviati già da diversi mesi, che intendono qualificare e distinguere ancora di più gli obiettivi di promozione della denominazione e le collaborazioni sinergiche con i diversi partner. In un anno in cui vi sono buone prospettive di ripresa degli spostamenti e in cui attività come cicloturismo, enoturismo, sport all’aria aperta e turismo enologico potranno sviluppare sul lungo periodo diverse potenzialità a livello nazionale ed internazionale.

Turismo del vino in Maremma, Durazzi (Consorzio Morellino): “Partnership con Bmc apre prospettiva su scenari inesplorati”

”L’accordo raggiunto – commenta Alessio Durazzi, direttore del Consorzio Morellino di Scansano – apre una prospettiva su scenari finora inesplorati da parte della nostra realtà, che si concretizzerà già nelle prossime settimane in progetti volti alla conoscenza della nostra eccellenza e della terra in cui nasce”. “La partnership con Bmc – prosegue Durazzi – si inquadra in un progetto più ampio volto a valorizzare e far conoscere le bellezze e le attrattive che il nostro territorio ha da offrire. Quando parliamo di Morellino di Scansano, infatti – conclude Durazzi – ci riferiamo anche a una storia, a una cultura e a un’etica produttiva che saranno sempre più amplificate dalla vicinanza del nostro Consorzio a un’azienda di riferimento nel campo della mobilità sostenibile, la quale condivide con noi i medesimi valori fondanti”.

”La partnership con il Consorzio Morellino ha una doppia valenza per Bmc, oltre a sviluppare il progetto di presenza sul territorio, già iniziato con l’Hub Saturnia Bike, manteniamo una tradizione, nata dal fondatore Andy Rihs, frutto del suo amore per il buon vino e le biciclette – aggiunge Orso Francardo, Sales Manager di Bmc Italia – oltre alla soddisfazione di aver legato un’azienda svizzera ad un territorio unico, aprendo le porte ad una serie di iniziative future che valorizzeranno l’area della Maremma”.

Simone Cipriani, ritratto di un chef “essenziale” (Intervista) 

Avatar

Written by Andrea Monaci

Fondotinta ultra-coprente: cos’è, quando e come applicarlo

Jennifer Lopez pixie hair. I capelli corti non sono mai stati più belli di così