Trussardi alla Scala torna Cracco

Luigi Taglienti se ne va

Era luglio 2012 quando Andrea Berton lasciava la guida del ristorante di lusso Trussardi alla Scala passando il mestolo a Luigi Taglienti sotto la supervisione di Carlo Cracco.

A poco più di un anno, ecco che in una nota comunicata da Gruppo si legge “Il Ristorante Trussardi Alla Scala prosegue con lo chef Carlo Cracco – amico e consigliere del Gruppo Trussardi sin dall’apertura del ristorante – la collaborazione per la supervisione e gestione della cucina in attesa del nuovo progetto che il brand ha in cantiere”.

Non ci è dato sapere le motivazioni alla base di questo cambiamento, anche se, tra gli addetti ai lavori, la notizia giunge nuova ma non nuovissima. Da qualche tempo infatti si aggirano rumors sul nuovo progetto in essere in casa Trussardi, anche se non se ne conoscono i dettagli.

“Grazie al connubio tra heritage e contemporaneità, prerogativa e motore del brand, Trussardi interpreta l’eccellenza italiana nelle sue diverse declinazioni: dalla moda al design e dalla cucina d’autore all’arte contemporanea – ha proseguito Tomaso Trussardi, CEO del Gruppo Trussardi. – L’evoluzione dei linguaggi internazionali, degli stili di vita e delle abitudini alimentari stimolano un instancabile lavoro di ricerca e, coerentemente all’identità del brand, la volontà di rinnovare il proprio ruolo all’interno del panorama italiano e internazionale”.

Ovviamente non si sa dove approderà lo Chef Luigi Taglienti, sul web si legge che il nuovo hotel Palazzo Parigi, dopo il rifiuto di Niko Romito, potrebbe far ricadere la sua scelta proprio su Taglienti, ma basterà attendere qualche settimana per saperne di più.

Nel frattempo,“Il Gruppo Trussardi augura allo chef Luigi Taglienti di intraprendere con la stessa positività i progetti futuri che lo vedranno protagonista”, noi ne siamo certi.

Luigi Taglienti - Trussardi alla Scala

Written by Francesca

Mode à Paris primavera estate 2015, giorno tre

Diane Kruger nominata Ufficiale delle Arti