Trapianto di ciglia, l’ultimo trend

Redazione
22/01/2012

Arriva in Italia il trapianto di ciglia, una disciplina già diffusa da anni negli Stati Uniti, che impazza tra i divi di Hollywood, tra cui Nicole Kidman e Naomi Campbell

Trapianto di ciglia, l’ultimo trend

Pratica diffusa tra i divi di Hollywood
Ciglia finte, extention, make up, tatuaggi semipermanenti: arriva in Italia il trapianto di ciglia.

Disciplina già diffusa da anni negli Stati Uniti, impazza tra i divi di Hollywood, ed è pronta a conquistare il Belpaese; Nicole Kidman e Naomi Campbell, ad esempio, non nascondono di preferire queste particolari extention al normale maquillage.

L’intervento è ideale per chi desidera rendere più profondo il proprio sguardo sguardo e correre ai ripari dopo pinzettature eccessive o dopo ustioni e traumi che impediscono a ciglia e sopraciglia di ricrescere, o semplicemente per far fronte a ciglia troppo corte.

La pratica è molto  simile a quella utilizzata per il trapianto di capelli richiede dunque  un’anestesia locale e qualche mese di pazienza per vedere i risultati.

Se i guru mondiali di questa tecnica sono i chirurghi americani Alan Bauman e Jeffrey Epstein, i cui studi sono frequentati dalle celebrities, o l’inglese Bessam Farjo, nel nostro paese si è ancora in fase sperimentale, ma già alcuni dottori impiegano soluzioni all’avanguardia, come Luigi Sala, chirurgo plastico e ricostruttivo specializzato, membro della Società Europea di Chirurgia della Calvizie all’Ansa.

Il successo della tecnica è dovuto al fatto che il risultato è molto più naturale rispetto ai tatuaggi o al trucco professionale.
È ora di dimenticare il mascara in un cassetto?