Torta Nuziale: riti e varianti

Consigli e dritte per il taglio della torta e coronare egregiamente uno dei momenti più significativi della festa di matromonio

Non è facile destreggiarsi tra tanti impegni pre-matrimoniali.
Ecco allora qualche consiglio per arrivare al taglio della torta sani e salvi e con il dessert più indicato alla cerimonia dei vostri sogni.

Entrata a far parte del banchetto nuziale soltanto nei primi anni del novecento fino agli anni ’50 la torta nuziale è stata considerata segno di “scarsa raffinatezza”.
Da metà del secolo scorso, invece,  rappresenta un complemento irrinunciabile per ogni ricevimento purché, naturalmente sia bella a vedersi e di ottima qualità.
Portata in sala dai camerieri ancora intera intono al rito del Taglio si catalizza l’attenzione di parenti e invitati.

A fare il primo taglio ci pensano naturalmente gli sposi servendosi di un coltello d’argento decorato con un morbido fiocco in raso bianco e ciascuno con la propria destra unita a quella del compagno.
Sarà poi la sposa a porgere al neo marito la prima fetta offrendo poi, la seconda alla suocera, la terza alla mamma, al suocero, al papà e ai testimoni.

Diverse sono le tipologie di torte nuziali tra le quali scegliere. Si va dalla Torta a più piani,  senza alcun dubbio la torta di nozze che determina un maggiore impatto visivo. Proposta a tre, cinque o sette piani, e si vuole veramente stupire.
Se preferite un effetto rinascimentale la soluzione è la versione “all’inglese” o a piramide. Caratterizzata da una serie di cubi o cilindri disposti a piramide è decorata con festoni di nastri, fiori e foglie.
Se adorate la pasta di mandorle la torta che fa per voi è quella all’“americana”, dolce multipiano in pan di spagna interamente rivestita di zucchero glassato.
Tipicamente italiana, invece, la Torta a “cappelliera” valido compromesso tra la torta “a più piani” e quella “all’inglese”.

Meno appariscente e scenografica, ma non per questo di meno successo la Torta monopiano con la quale è possibile dar libero sfogo alla fantasia. Fantastica nella versione estiva interamente rivestita di frutti di bosco, oppure glassata nei toni del bianco o dell’avorio.
Se, invece, vi sposate in inverno ecco che la Torta cioccolato. Sia in versione “full chocolate”(farcita interamente di cioccolato sia all’interno che all’esterno) sia “in cioccolato bianco” (crema al cioccolato nero all’interno, guarnita all’esterno in cioccolato bianco o panna) diventa la soluzione ideale per soddisfare i più golosi.

Un’idea che lascierà senza fiato tutti???
Le Tortine monoporzione perfettamente identiche a quelle “ufficiali” da donare a ciascun ospite intervenuto alla festa di nozze, oppure da spedire confezionate in apposite scatoline rigide a chi non ha potuto presenziare personalmente al matrimonio.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Francesca

Torte nuziali: le proposte di Bindi

Nascar: una moto per i sessanta anni