Torino Jazz Festival 2014

Dal 25 aprile al 1 maggio

Per chi non avesse ancora programmato nulla per le prossime festività, Torino è pronta ad accogliere tutti gli appassionati di musica e non solo.

Dal 25 aprile al 1 maggio torna la terza edizione del Torino Jazz Festival.

Sette giorni, uno in più rispetto all’anno scorso, durante i quali i migliori jazzisti al mondo si esibiranno in piazze, strade e locali della città con il gran finale affidato a Elio e le Storie Tese.

Si apre con “Il Jazz della Liberazione” con il concerto di Daniele Sepe in piazza Castello, ma anche con performance di artisti sudafricani, camerunensi, norvegesi, statunitensi, israeliani, libanesi, brasiliani, canadesi, argentini e francesi.

L’evento musicale che coinvolgerà ogni angolo di Torino, ha ottenuto il patrocinio dell’Unesco per il 30 aprile, Giornata Internazionale del Jazz; per l’occasione sul palco, sempre in Piazza, si esibirà Caetano Veloso.

Il festival, che si dipana fra i Murazzi, piazza Vittorio e i locali lì attorno, il Jazz Club in piazzale Valdo Fusi e altri spazi ancora, ospiterà le esibizioni di Al Di Meola il 27 con un omaggio ai Beatles, Manu Dibango il 28 e Enzo Avitabile e i Botari di Portico il 29.

Manu Dibango

La chiusura del 1 maggio avrà una Grande Festa Jazz in piazza Castello dal pomeriggio, con la taranta che incontra l’Africa, la celebrazione dei 30 anni di attività di Paolo Fresu e il suo Quintetto e il finale in mano a Elio e le Storie Tese.

“Torino diventa per sette giorni un jazz club a cielo aperto, dove i migliori jazzisti al mondo si esibiranno nel centro storico, per le piazze, strade e locali della città”, ha detto  il sindaco Piero Fassino.

Il Torino Jazz Festival, affidato alla direzione artistica di Stefano Zenni, è un evento gratuito tranne per alcuni concerti.

Gli appuntamenti a pagamento sono: il 26 all’Auditorium Rai con i musicisti Uri Caine e Dave Douglas, il 27 all’Auditorium con Mauro Ottolini Sousaphonix che musica dal vivo il film “Le sette probabilità” di Buster Keaton, il 29 al Conservatorio che ospita Kenny Barron e Dave Holland e il 30 al Conservatorio, in esclusiva per il festival, un focus sul Sudafrica con Louis Moholo.

Written by Monica

Next Vintage 2014 a Pavia

La Rinascente, il department store più importante d’Italia