Titanic, cimeli all’asta

Da Bonham’s a New York
Come vi abbiamo già raccontato, oggi si ricorda il centenario del naufragio del Titanic e si susseguono commemorazioni ed eventi dedicati, tra celebrazioni curiose e kitsch.

Diverse sono state le aste che hanno proposto ai compratori oggetti ritrovati sulla nave.

Alla Henry Aldridge and Sons, ad esempio, è stato venduto un menu dell’ultima cena servita a bordo per circa 120.000 dollari.
La carta era stata conservata da Ruth Dodge, passeggera statunitense che rientrava in patria insieme al marito e al figlio, tutti sopravvissuti: prevedeva uova Argenteuil, brodo, lombata di pollo e cotolette di montone.

Biglietto del varo del Titanic

Oggi, a cento anni esatti dalla tragedia, la casa d’aste Bonhams metterà all’incanto altri numerosi cimeli.

Tra questi un biglietto del varo della nave che può raggiungere la cifra di 70.000 dollari.
Un altro top lot si annuncia il rapporto di due pagine del capitano del Carpathia – la nave arrivata in soccorso al Titanic – Arthur Henry Rostron, che può arrivare al prezzo di 120.000 dollari.

E poi ancora saranno battuti dalla casa d’aste lettere e cartoline dei sopravvissuti e numerosi altri oggetti.
Si prevendono, insomma, altre vendite da capogiro…per esorcizzare la tragedia!

Titanic

Written by Redazione

Alviero Martini 1^ Classe al Fuorisalone 2012

Headbanger HB 2012