The Alana Collection

37 capolavori illustrati in un libro edito da Polistampa
Dedicato ai cultori dell’arte italiana del periodo compreso tra il XIII e il XV secolo il libro a cura di Miklos Boskovits edito da Polistampa, “The Alana Collection. Italian Paintings from the 13th to 15th Century”, che illustra i 37 capolavori raccolti da una coppia di privati statunitensi.

Il volume racconta la passione di una coppia americana di collectors per le opere del Belpaese. Fra di esse, un trittico di Andrea Orcagna, una tavola inedita di Bartolomeo Bulgarini, una scultura di San Giovanni Battista di Tino di Camaino e opere di Taddeo Gaddi, Jacopo del Casentino, Pacino di Bonaguida e Neri di Bicci.

I pezzi costituiscono solo un quinto dell’intera collezione Alana, sigla che fonde i nomi di Alvaro Saieh e Ana Guzman, destinata a rappresentare per la casa editrice fiorentina una serie di pubblicazioni dedicate alla passione dei “magnifici” coniugi. Il catalogo è una guida dettagliata alla vita delle singole opere: ogni scheda ne racchiude la storia e il raffronto critico con le ‘sorelle’ appartenenti alla produzione dell’artista, conservate in musei pubblici o in altre collezioni private ovunque nel mondo.

Il punto di arrivo, una volta editi i volumi sull’intera collezione, sarà quello di illustrare le caratteristiche di tutti i maggiori centri di produzione artistica italiani tra il tardo Medio Evo e il Rinascimento, incrociando i dati delle varie scuole in rapporto alla reciproca influenza.

Avatar

Written by Redazione

Jaeger-LeCoultre, magia a Venezia

La Seduzione di Valeria Marini