Tennent’s lancia la birra gluten free

Pensata per i celiaci, buona per tutti

Tennent’s lancia la prima birra per tutti, anche per celiaci, ma non solo per loro.

Ieri, con una conferenza stampa all’Hotel Barcelò di Milan, il celebre birrificio Wellpark Brewery di Glasgow ha presentato Tennent’s 1885 Lager Gluten Free, ovvero la prima birra senza glutine ma che, a differenza di quelle già in commercio, viene realizzata secondo i tradizionali metodi di produzione brassicola, mantenendone dunque la bontà che contraddistingue da oltre 400 anni i prodotti Tennent’s.

Niente cereali sostituto o additivi, in partenza la Tennent’s 1885 Lager Gluten Free è una birra come tutte le altre. A differenziarla è la fase di fermentazione in cui viene messo in atto un particolare processo di eliminazione del glutine che la rende adatta ai celiaci, senza però perderne in gusto ed equilibrio, rendendo così contenti intolleranti o no, senza imporre rinunce.

Autentica Scottish Lager, Tennent’s 1885 Lager Gluten Free si distingue per un sapore lievemente dolce di malto e un carattere deciso. Piacevolmente corposa, chiara e fresca, lascia sul palato un finale pulito e luppolato, caratteristiche queste che le sono valse la Medaglia d’Oro al World Beer Championship 2014 di Chicago ottenendo un punteggio eccezionale di 93 su 100.

Al centro della campagna di comunicazione di questo nuovo prodotto Tennent’s il concept “La birra buona che possono bere tutti”.
L’idea nasce infatti durante una cena quando a Andrea Pozzi, General Manager C&C International e C&C Group, viene chiesto da un amico celiaco “perchè non mi fai una birra buona?”. Una sfida che lui ha subito rilanciato ai mastri birrai a Wellpark Brewery.

Al centro della ricerca e sviluppo di Tennent’s l’idea non solo di industrializzare dei processi fino ad ora portati avanti solo da produttori artigianali, abbassandone conseguentemente i costi, ma anche e soprattutto di preservarne il gusto rispondendo dunque a un buco di mercato, tra l’altro in crescita, ma anche dando una valida alternativa ai consumatori di birra in generale.

In Italia il numero stimato di celiaci è di oltre 600.000 e le diagnosi di intolleranze al glutine aumentano del 10% all’anno: si valuta che oggi una persona su 100 lo sia. A questi numeri, già considerevoli, si aggiungono poi tutti quei consumatori che per motivi di salute o benessere hanno deciso di ridurre o eliminare il consumo di glutine dalla propria dieta.

Molto interessante dunque per Interbrau, distributore per l’Italia di Tennent’s, il progetto commerciale legato a Tennent’s 1885 Lager Gluten Free, come sottolineato da Luca Corte Rappis del Marketing Department dell’azienda veneta in occasione della conferenza stampa: “Da tempo cercavamo un prodotto che permettesse ai consumatori di potersi bere una birra buona, anche a chi è costretto ad una alimentazione gluten free”.
L’obiettivo è infatti quello di raggiungere non solo i negozi specializzati per celiaci ma anche la grande distribuzione senza ricadere tra i prodotti di nicchia.

Alla conferenza stampa, condotta dal giornalista Alessandro Cecchi Paone, erano presenti anche il Dott. Carlo Cipolla, Direttore della Divisione di Cardiologia dello IEO, che ha spiegato i vantaggi in termine di salute di bere birra e in particolare quella Gluten Free, e lo Chef Marcello Ferrarini, esperto di cucina senza glutine, da lui stesso definito “diversamente gourmet”.

Tra i più noti chef specializzati in menù per celiaci, Ferrarini nelle prossime settimane proporrà ricette di lusso e abbinamenti creativi e con la nuova Tennent’s Gluten Free. Ma la partnership non finisce qui, infatti Tennent’s 1885 Lager Gluten Free sarà inserita all’interno del suo programma “Senza glutine, con gusto”, trasmesso su Gambero Rosso.

 Tennent’s 1885 Lager Gluten Free - conferenza stampa

Written by Francesca

Baccarat, 250 anni di storia in un profumo

Vertu Aster