Teatro Regio di Torino, in scena Puccini

Turandot e Madama Butterfly

Dopo Verdi e Rossini, è pronto ad entrare in gioco il terzo grande protagonista della Stagione d’Opera 2013-2014 del Teatro Regio di Torino: Giacomo Puccini.

Sabato 1, martedì 4 e giovedì 6 febbraio, alle ore 20, andrà in scena l’emblematica e moderna Madama Butterfly, creata da Damiano Michieletto per il Regio nel 2010.

“Le ali spezzate di Butterfly diventano una tragedia contemporanea: il libretto ci dice che Cio-Cio-San è una ragazza di quindici anni che, caduta in miseria, viene venduta da un sensale a un americano sconosciuto, che per cento yen l’ottiene in sposa. Non è un matrimonio: è una compra-vendita e Cio-Cio-San viene ribattezzata da quell’uomo con un nome americano: Butterfly”, ha spiegato il regista.

“Dopo poco tempo, forse un mese, quell’uomo la abbandona per continuare i suoi viaggi e suoi affari. La storia di Madama Butterfly è dunque basata su una vicenda di quello che oggi si chiama turismo sessuale. Questa è la visione sulla quale ho incentrato la mia lettura dell’opera”.

Al centro della scena, infatti, si erge una piccola stanza di plexiglass, la casa-prigione di Butterfly, la perfetta teca per collezionare un rarissimo esemplare di farfalla.

La regia dello spettacolo, con le scene di Paolo Fantin, i costumi di Carla Teti e le luci di Marco Filibeck, è ripresa da Roberto Pizzuto.

Il soprano Amarilli Nizza interpreta Madama Butterfly, mentre il tenore Massimiliano Pisapia è Pinkerton, ruolo con il quale iniziò la sua lunga carriera e che gli è valso riconoscimenti in tutti i maggiori teatri d’opera. Nel cast anche il baritono Massimiliano Pisapia (Sharpless), il mezzosoprano Giovanna Lanza (Suzuki), il tenore Luca Casalin (Goro), il baritono Donato Di Gioia (Yamadori), il basso Seung Pil Choi (lo zio bonzo) e il baritono Ryan Milstead (il commissario imperiale).

L’Orchestra del Teatro Regio è diretta da Pinchas Steinberg, mentre il Coro del Teatro Regio è istruito da Claudio Fenoglio.

La recita del 4 febbraio, verrà trasmessa in diretta HD in più di ottanta sale cinematografiche in tutto il territorio nazionale, nell’ambito della programmazione “La grande stagione live 2013-2014″, ed in contemporanea su Rai-Radio3.

L’opera andrà anche in onda sul canale digitale Rai5 giovedì 13 febbraio alle ore 21.15 e domenica 16 alle ore 10.00.

Al Regio La Madama Butterfly pensata da Michieletto

Dopo Madama Butterfly è di scena al Regio, dal 12 al 27 febbraio, Turandot, cui faranno seguito Tosca e Gianni Schicchi.

Il sontuoso allestimento è quello proveniente dal Teatro Carlo Felice di Genova, con la regia di Giuliano Montaldo.

Il maestro Pinchas Steinberg dirige l’Orchestra del Teatro Regio, mentre le recite del 25, 26 e 27 febbraio saranno invece dirette dal giovane Giampaolo Bisanti. Istruito da Claudio Fenoglio, al Coro del teatro torinese si unirà il Coro di voci bianche del Regio e del Conservatorio G. Verdi.

Turandot è il soprano americano Lise Lindstrom la quale, con questo ruolo, ha conquistato le platee di tutto il mondo per la potenza drammatica e la presenza scenica. Il tenore Roberto Aronica, con il suo inconfondibile ed apprezzato timbro, interpreta Calaf. Nel ruolo della giovane schiava Liù è impegnata Carmen Giannattasio, già applaudita nei più importanti teatri del mondo per le sue interpretazioni delle eroine pucciniane.

Completano il cast il basso Giacomo Prestia (Timur), il tenore Antonello Ceron (Altoum), i tre ironici consiglieri imperiali Ping, Pang e Pong interpretati da Donato Di Gioia (baritono), Luca Casalin (tenore), Saverio Fiore (tenore) e il baritono Ryan Milstead (un mandarino). Nel corso delle undici recite, si alterneranno nei ruoli principali Johanna Rusanen (Turandot), Walter Fraccaro (Calaf) ed Erika Grimaldi (Liù).

La prima dell’opera sarà trasmessa in diretta da Rai-Radio3 mercoledì 12 febbraio alle ore 20.

Turandot con la regia di Giuliano Montaldo

Written by Monica

Pirelli per il restauro del Cristo Redentore

Stefano Accorsi nominato Cavaliere delle Arti