Teatro alla Scala: la stagione 2007-2008

Apre con Tristan und Isolde
Va verso le esigenze di un pubblico sempre più internazionale ed eterogeneo la stagione 2007-2008 del Teatro alla Scala, che vedrà protagonisti i grandi nomi della lirica, della musica sinfonica e del balletto.

La Stagione dell’opera si aprirà come sempre il 7 dicembre e quest’anno vedrà la grande interpretazione del Tristan und Isolde di Richard Wagner, diretto da Daniel Barenboim per la regia di Patrice Chèreau, con Ian Storey nei panni di Tristan e Waltraud Meier in quelli di Isolde.

Tra i nomi degli autori italiani spicca Puccini, con La bohème diretta da Gustavo Dudamel per la regia di Franco Zeffirelli e il trittico formato da Il tabarro, Suor Angelica con il soprano Barbara Frittoli e Gianni Schicchi con la regia di Luca Ronconi.

Seguiranno altri titoli classici come la Maria Stuarda di Donizzetti, le Nozze di Figaro di Mozart con la regia di Strehler, e la Vedova Allegra di Lehar, diretta da Asher Fisch per la regia di Pier Luigi Pizzi, il Machbeth di Verdi diretto da Kazushi Ono con la regia di Graham Vick e l’Andrea Chenier di Giordano.

Ci saranno anche titoli meno conosciuti dal grande pubblico ma apprezzati dagli appassionati di musica come il Wozzeck di Berg, Il prigioniero di Dallapiccola, Il Castello del Duca Barbablù di Bartok, Il giocatore di Prokof’ev, il Cyrano de Bergerac di Alfano, 1984 di Maazel tratto dal noto libro di Orwell.

Roberto Bolle e Massimo Murru saranno ancora una volta protagonisti nella Stagione di Balletto che comincia a dicembre con il Lago dei Cigni con la coreografia di Vladimir Bourmeister, e continuerà con il Gala Cajkovskij che metterà insieme estratti dai balletti dell’autore russo,  Romeo e Giulietta con la coreografia di Kenneth MacMillan, Mediterranea con la coreografia di Mauro Bigonzetti, la Serata Petit e La Dame aux camelias con coreografia e regia di John Neumeier e musiche di Chopin.

Riccardo Chailly e di Jeffrey Tate saranno ancora alla guida della Filamornica che interpreterà una Stagione Sinfonica che risuonerà delle note dei grandi autori dell’Ottocento e del Novecento, da Mendelssohn a Bizet, da Rimskij-Korsakov a Stravinskij.

In programma anche recital di canto, l’integrale delle sonate per pianoforte di Beethoven interpretate da Barenboim, serate speciali e numerosi altri appuntamenti, tra cui quattro concerti straordinari e di altre istituzioni musicali italiane ospiti, che vedranno tra l’altro il ricordo di Arturo Toscanini a cinquant’anni dalla morte.

www.teatroallascala.org

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

B-list italiana per BlackBerry

Berlin Fashion Week