La T-shirt intelligente che protegge la tua privacy e ti rende invisibile

E se ti dicessimo che esiste una semplice maglietta che può renderti invisibile agli IA commerciali che cercano di individuarti?

Nelle città moderne, siamo costantemente sorvegliati attraverso telecamere a circuito chiuso in spazi sia pubblici che privati e da aziende che cercano di venderci la qualunque in base a tutto ciò che facciamo. Insomma, siamo sempre osservati. E se ti dicessimo che esiste una semplice T-shirt che può renderti invisibile agli IA commerciali che cercano di individuarti?

La T-shirt del futuro che rende invisibili

Un team di ricercatori della Northwestern University, IBM e MIT ha sviluppato un design di T-shirt che nasconde chi lo indossa dai sistemi di riconoscimento delle immagini. Confondendo così gli algoritmi che provano a individuare le persone, inducendoli a credere che siano invisibili. I progetti contraddittori, come è noto questo tipo di tecnologia anti-AI, hanno lo scopo di “ingannare” gli algoritmi. Sono algoritmi di rilevamento degli oggetti che riconoscono qualcosa quando c’è o non c’è. In alcuni casi, questi disegni sono realizzati modificando parti di un’intera immagine, quanto basti in modo che l’IA non possa leggerlo correttamente. Il cambiamento potrebbe essere impercettibile per un essere umano, ma per un algoritmo di visione artificiale può essere molto efficace. Ad esempio nel 2017, i ricercatori hanno ingannato i computer inducendoli a riconoscere che al posto di una tartaruga ci fosse un fucile.

Una maglietta è un modo a bassa barriera per muoversi in tutto il mondo inosservato dagli osservatori dell’IA. Anche se però c’è da tenere conto che se il disegno è deformato o parte di esso non è visibile, la strategia diventa inefficace. La nuova maglietta consente a chi la indossa di muoversi in modo naturale ed “invisibile” nascondendo la persona. Sarebbe facile liquidare questo genere di cose come troppo inverosimili per diventare realtà. Ma non è affatto così, basti pensare alle camicie di Kate Rose, professionisti della sicurezza. Suddetti indumenti ingannano i lettori automatici di targhe, per esempio, e sono già in vendita e camminano tra di noi. Il futuro è dietro l’angolo!

Gucci Osteria da Massimo Bottura a Firenze: assegnata una stella Michelin

Avatar

Scritto da Erika Barone

Charlize Theron combatte per sua figlia trans e per eliminare le etichette uomo/donna anche negli Oscar

Kaia Gerber e Pete Davidson nuova coppia: l’ex fidanzato di Ariana Grande