Super Bowl 2014, trionfo Seattle e Bruno Mars

Match con poche emozioni

Secondo gli esperti, il Super Bowl 2014 è stato tra i più noiosi e meno avvincenti degli ultimi anni.

Al Metlife Stadium di East Rutherford, in New Jersey, i Seahawks di Seattle hanno stravinto la prima finale di football americano della loro storia, battendo (o meglio, umiliando) i Broncos di Denver con uno schiacciante 43-8.

Poche emozioni nella 48esima finale, che è stata fin dall’inizio a senso unico e ha visto i Seahawks dominare da subito, arrivando ad un punteggio parziale di 36 a 0, prima che i Broncos riuscissero a segnare il primo e unico touchdown della loro partita.

Il primo quarto è finito 8 a 0, e alla fine del secondo quarto, il risultato era già sul 22 a 0. Dopo il riposo, il copione non è cambiato: ancora una volta, come in apertura, Denver subisce un touchdown dopo appena 10 secondi. I Seahawks concedono solo una meta a fine del terzo tempo, trasformata poi con un gioco da 2. Alla fine il bilancio è pesantissimo: 43 a 8.

Super Bowl 2014, trionfo Seattle

A ravvivare la serata, Bruno Mars, che durante l’intervallo della partita, ha intrattenuto per 12 minuti (performance più breve rispetto a quelle degli anni precedenti) con alcune delle sue hit più famose.

Il cantante hawaiano, con un blazer dorato griffato Saint Laurent e il suo iconico ciuffo alla Elvis ha aperto il suo Half Time Show seduto alla batteria a bordo di una piattaforma mobile che ha attraversato la folla pronta a scatenarsi, dando prova di non essere solo un grande cantante ma anche un ottimo strumentista.

Super Bowl 2014, canta Bruno Mars

Dopo le trascinanti ed energiche Locked Out Of Heaven e Treasure, il 28enne ha intonato Runaway Baby, energico brano con il quale, come fa sempre in concerto, ha omaggiato James Brown imitandone gli inconfondibili passi.

Subito dopo, sono entrati in scena i Red Hot Chili Peppers con la loro famosissima Give It Away: nonostante il gelo, i popolari rocker non hanno rinunciato a esibirsi a petto nudo scatenandosi assieme a Mars e ai suoi Hooligans.

Lo show si è concluso sulle note di Just The Way You Are, il primo grande successo dell’artista nato alle Hawaii, introdotto dai saluti di alcuni militari americani impegnati all’estero.

Super Bowl 2014, cantano Bruno Mars e i Red Hot Chili Peppers

Written by Monica

Christian Grey per Hogan

LVMH, 2013 da record