Sulle ali della libertà

Intervista a Roberto Bettega, Novistil HR
Il lusso sta nella cura di ogni particolare. Ecco dunque che, per proteggersi dal sole e dalle intemperie, è nata SunRise, copertura avvolgibile professionale dalle caratteristiche uniche, realizzata dalla Novistil HR con telo in Dacron, materiale impiegato per le barche a vela. L’apertura e la chiusura delle tende sono motorizzate e, per una protezione ulteriore in caso di vento superiore ai 40 km orari, il riavvolgimento è automatico. A illustrare i loro punti di forza a Luxgallery è Roberto Bettega, della Novistil HR.

Come è nata la sua azienda e la sua linea imprenditoriale?
L’idea del prodotto nasce per rinnovare gli schemi e gli stili tipici del mercato di questo tipo di coperture. Abbiamo ottenuto il brevetto due anni e mezzo fa.

Da che cosa nascono le coperture e che tecnologie ci sono alla loro base?
Le strutture sono in acciaio inox mentre gli alberi che sostengono il Boma – uso una terminologia nautica, come si può notare – sono in alluminio anodizzato per evitare le corrosioni. Il materiale di copertura è il Dacron, impiegato per la creazione delle vele a impiego nautico. Ero stanco delle coperture in Pvc simili ai teli dei camion: ho scelto un materiale più sofisticato per l’armonia di vedere le cose. È un materiale che non viene intaccato dall’acqua né dal sale e resiste a tutti gli agenti atmosferici.

Che cosa distingue SunRise dagli altri prodotti analoghi presenti sul mercato?
È il tensionamento del telo, che crea una parete contro il vento. Più tirato è il telo, più alta è la tenuta. Le coperture, inoltre, sono curate in ogni particolare, anche nell’estetica, per una cosa utile e bella da vedere.  I dettagli sono rifiniti manualmente con minuzia e guardano alla praticità, all’armonia e alla semplicità.

Che progetti avete per il futuro?
Per ora siamo impegnati a portare avanti lo sviluppo del prodotto. Poi vedremo come evolverci.

Che tipo di clienti avete?
Il nostro target è alto. Ci rivolgiamo agli amanti del bello che hanno la possibilità di permettersi un prodotto di questo genere.

Caterina Varpi

Avatar

Written by Redazione

YachtPlus, ecco il primo super yacht

Claudia Hamers, anelli di design