Stop al tempo per Natale

Sotto l’albero, la card di bellezzaNon solo capi di abbigliamento, accessori, gadget tecnologici e libri: da qualche anno negli Stati Uniti e in Europa si è affermata la tendenza di regalare per Natale interventi estetici e l’Italia non è da meno.

Sono sempre di più le persone che sperano di ricevere dal proprio partner o da un’amica una gift card per poter ringiovanire. Secondo una recente indagine inglese, condotta da thegoodsurgeonguide.co.uk, una donna su due sarebbe felice di trovare sotto l’albero un intervento di bellezza e ben una su tre sarebbe contenta di poterne regalare uno al proprio partner.

Anche nel nostro Paese si riscontra una tendenza simile: “Non parliamo di desideri espressi da ragazze che vorrebbero piccoli interventi per apparire più seducenti, ma di donne che puntano a un ringiovanimento“, premette Francesco Bernardini, chirurgo oculoplasta socio dell’Asoprs (American Society of Ophthalmic Plastic and Reconstructive Surgery), con studi a Genova e Torino. “In Italia è in continua crescita l’attenzione verso la medicina estetica che garantisce velocità di intervento e risultato naturale: basta mezz’ora per togliere anni dal volto, senza tempi di recupero“, aggiunge Bernardini, che ha messo a punto un apposito “pacchetto giovinezza” per il volto. “Parliamo di una serie di trattamenti che toccano le zone del viso più sensibili al passare degli anni: un lifting al volto vero e proprio, ma senza bisturi, attraverso l’uso combinato di acido ialuronico e botulino“.

Sono sempre più le donne che scelgono questo tipo di intervento e che, essendone soddisfatte, vogliono farlo provare anche all’amica, proprio come succede con una crema di bellezza. “Sta cambiando la mentalità“, osserva Bernardini. “Se prima dal chirurgo si andava, ma non si diceva, adesso se ne parla senza troppi problemi. Al punto che, più volte, mi è capitato che qualche mia paziente decidesse di regalare qualche trattamento con acido ialuronico o botulino all’amica. E il destinatario ha sempre apprezzato“.

Il lifting senza bisturi può diventare una “gift card” da mettere sotto l’albero, come da tempo già si fa in America.

Avatar

Written by Redazione

I nuovi spazi dell’arte

Quando scegliere il nome è un lusso