Steve Jobs presenta iCloud

Novità in casa Apple

Steve Jobs è salito ieri, 6 giugno 2011, sul palco della World Wide Developers Conference di San Francisco per presentare iCloud.

Il patron della Apple descrive iCloud come un servizio in grado di immagazzinare i dati dell’utente e distribuirli a tutti i dispositivi connessi al servizio con una sincronizzazione completamente automatica.

I vantaggi sono molteplici, primo fra tutti vi è la funzione di Backup OTA che effettuerà giornalmente via WiFi il backup della musica, delle apps, dei libri, delle proprie immagini, delle impostazioni del dispositivo e i dati delle applicazioni.

Con iCloud poi musica, foto, video e documenti verranno archiviati direttamente nella rete, in una sorta di “nuvola” appunto, e poi automaticamente sincronizzati attraverso i server della Apple su tutti i dispositivi: iPhone, iPad, laptop e iPod.
Addio a cavi, chiavette USB, hard disk e archivi digitali dunque.

“Il pc è diventato l’hub digitale della casa. Ma negli ultimi anni tutto è cambiato – afferma in numero uno della casa di Cupertino Tutti i dispositivi hanno foto, video, contenuti. Non funziona più. Devo sincronizzare iPhone con il Mac. Poi il Mac con iPad. E viceversa. E si impazzisce. La soluzione è spostare il digital hub nella nuvola. In questo modo tutti i dispositivi possono comunicare con la nuvola quando vogliono”.

Il servizio sarà disponibile dall’autunno 2011.

“Alcuni credono che il Cloud sia semplicemente un hard disk in cielo. Noi crediamo che sia molto di più”, parola di Steve Jobs.

Written by Chiara

CFDA Awards 2011

Un Van Gogh da 8 mila piante a Londra