Steve Jobs 1955-2011

Redazione
12/12/2011

Se state pensando di passare qualche giorno a Torino nelle vacanze natalizie non potete perdere la mostra Steve Jobs 1955 – 2011 al Museo Regionale di Scienze Naturali

Steve Jobs 1955-2011

La mostra della settimana
Se state pensando di passare qualche giorno a Torino nelle prossime vacanze natalizie non potete perdere la mostra Steve Jobs 1955 – 2011 dedicata al fondatore della Apple da poco scomparso.

La rassegna è ospitata dal Museo Regionale di Scienze Naturali fino al 26 febbraio 2012 ed è la prima in Italia dedicata all’imprenditore californiano. È stata oraganizzata dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte con il gruppo torinese BasicNet, che possiede una delle più complete collezioni al mondo di personal computer e di cimeli della storia dell’informatica.

La raccolta si può ammirare nelle sale del museo, arricchita dalla storia del genio del computer.
Attraverso ricostruzioni di ambienti, la rassegna propone percorsi interattivi e archivi multimediali.Apple-1

In mostra anche il rarissimo Apple-1, il primo computer creato da Steve Jobs e Steve Wozniak nel 1976, che trova spazio nella riporoduzione del garage dell’abitazione di Jobs, ricostruito in scala 1:1.

Dieci le sezioni della rassegna, introdotte dal celebre marchio della mela realizzato in oro.

Si parte dalla fondazione della Apple nel 1976 nel garage di casa per passare al licenziamento di Jobs dalla sua stessa azienda dove tornerà nel 1997, alla creazione della Pixar, fino al testamento tecnologico di Jobs, in un percorso che passa attraverso le sue idee più famose come il Lisa, il Macintosh, l’iPod e l’iPad.

Un viaggio all’interno di una delle storie più avvincenti del nostro tempo, dove tra ritrovati tecnologici di ogni tipo, si può ammirare il primo furgoncino Volkswagen di Steve Jobs venduto per fondare la Apple o farsi trasportare dalla musica che l’imprenditore e il socio Steve Wozniak ascoltavano mentre assemblavano i primi personal computer della storia.