Settimana Bianca: l’avvincente inverno del Québec

Alla scoperta della regione candese sulle ali dell’emozione

Motoslitta, snowbord, slitta trainata da cani, sci di fondo, pesca nel ghiaccio: qualsiasi sia lo sport che preferite, se scegliete di passare la settimana bianca in Canada, lontano dall’Italia, la vera protagonista sarà la natura, con fiumi e laghi ghiacciati, foreste e colline. Il Québec in particolare è caratterizzato da paesaggi straordinari e città dall’atmosfera ovattata che anche in inverno offrono numerose attrattive, dal festival delle sculture di ghiaccio, al carnevale, alle vivacissime e calde aree sotterranee.

Sulla neve con il motore
Se cercate una vacanza avventurosa e adrenalinica, contraltare di quella che si può vivere con gli sport acquatici in Australia, la motoslitta è il mezzo ideale.
Travel R-Evolution vi porta vicino a Montrèal, su un circuito per motoslitte riservato agli amanti delle sensazioni forti, lungo centinaia di chilometri di piste che si snodano tra Launadiere e Mauricie. Dopo aver seguito un breve corso di guida e preso confidenza con i mezzi, si parte alla scoperta della regione, dove la natura, sempre maestosa sotto i rigori dell’inverno, pare assopita. Le piste sono l’ideale per una guida sportiva: tratti misto veloci, cambi di pendenza e buone condizioni del fondo, anche se talvolta è possibile trovare zone ghiacciate.
Anche il catalogo Kuoni prevede programmi per viaggi individuali in motoslitta con tour di 5, 6 e 7 giorni, come Sulle Orme degli Esploratori, che abbina il soggiorno a Québec City, ad un’esaltante avventura lungo le più belle piste della provincia con una guida professionista e una sosta per un cocktail all’Hotel di Ghiaccio, una delle poche costruzioni di questo tipo al mondo.

In slitta tra le foreste
Ancora Travel R-Evolution propone un’esperienza che farà rivivere le emozioni dei cercatori d’oro di fine Ottocento, a bordo di una slitta trainata da malamute, cani grossi e potenti, a Nord del Lago St-Jean, dove le uniche strade sono le piste innevate. Raid in piccoli gruppi portano attraverso territori poco battuti e di difficile accesso, solcando le nevi che ricoprono sconfinate foreste boreali. Sono previsti pernottamenti in tenda o rifugi nello stile dei trapper e la partecipazione alle attività da campo: raccolta della legna, preparazione del cibo e cura dei cani. Sarà inoltre possibile visitare Québec, la “Vecchia Capitale” e soggiornare a Montrèal, per una visita alla più grande città francofona al di fuori della Francia.

Il paradiso degli sciatori
Per chi preferisce il tradizionale sci ci sono circa novanta stazioni che accolgono ogni anno migliaia di persone, situate nelle regioni di Laurentides e Cantons-de-l’Est, mentre i centri di villeggiatura, posti direttamente ai piedi delle piste, danno modo agli sportivi di apprezzare, a fine giornata, anche i piaceri del cibo, del vino, del relax e del divertimento.

Le innumerevoli possibilità per gli amanti del fondo
Lo sci di fondo si fa nei pressi delle grandi città, all’interno delle città stesse e, ovviamente, nella vastità di spazi aperti e foreste.
La maggior parte delle stazioni di sci alpino sono anche attrezzate per lo sci di fondo. Una delle più importanti è quella di Mont Sainte-Anne, nei pressi di Québec City, che vanta una rete di tracciati di addirittura 224 km, 135 dei quali dedicati allo skating. Nella regione delle Laurentides, la stazione di Tremblant, rinomatissimo centro per lo sci alpino, si distingue per le graziose casette, lo shopping di classe e i numerosi ristoranti. Gli appassionati fondisti potranno sbizzarrirsi sull’impressionante rete di 90 km di piste, lungo le quali potranno ammirare i paesaggi più diversi. Il Mont Grand-Fonds, nella spettacolare regione di Charlevoix, propone 160 km di tracciati. Nella stessa regione, sulla cima dell’imponente Massif, una pista offre splendidi scorci sul fiume San Lorenzo.

Il Parc de la Gatineau conquista gli sciatori con oltre 200 km di piste battute attraverso boschi e valli, mentre il Parc national de la Mauricie promette ore di divertimento agli appassionati fondisti lungo gli oltre 80 km di sentieri. I più avventurosi possono pernottare in chalet raggiungibili solo con gli sci ai piedi. L’organizzazione Sépaq, inoltre, propone una serie infinita di tracciati in eccezionali cornici naturali, nel cuore dei parchi nazionali del Québec e delle riserve naturali.

Esistono varie opzioni per escursioni di più giorni con pernottamento in rifugio o in alloggi più confortevoli. Ad esempio, la catena degli Chic-Chocs, nel Parc National de la Gaspésie, è una delle destinazioni elette per i fondisti più accaniti, mentre il Parc National du Mont-Tremblant vanta una rete di sentieri non battuti lunga 111 km, attrezzata con quattro rifugi. Inoltre, la regione di Charlevoix e quella di Saguenay-Lac-Saint-Jean sono le località perfette per gli sciatori desiderosi di mettersi alla prova a diretto contatto con la natura. Si può accedere a piste superbe appena usciti da alcuni alberghi e pensioni.

L’ emozione dello snowboard
Lo snowboard si pratica su tutte le piste delle stazioni sciistiche: giganteschi halfpipe, salti e ostacoli di ogni genere, consentono agli appassionati di cimentarsi in tutto il loro repertorio di figure. Il Québec ospita regolarmente competizioni internazionali di snowboard, per cui alcune stazioni sciistiche, tra cui Mont-Tremblant e Mont-Sainte-Anne, offrono attrezzature adeguate agli standard della Coppa del Mondo. Inoltre, nelle stazioni sciistiche vengono organizzati corsi per i principianti o coloro che vogliono perfezionare la tecnica. E se dopo una giornata di discese al cardiopalma ancora non se ne ha abbastanza, non c’è che da continuare a scivolare sulla tavola: molte piste, infatti, sono illuminate per lo sci in notturna.

Sistemazioni esclusive

A Tremblant il Quintessence Hotel, già incluso nella lista dei 100 hotel più belli del mondo, riesce a fondere nei decori, la grazia del Vecchio Mondo con il classic country e il più moderno design. Sono molte le caratteristiche di lusso che l’hotel ha: la splendida piscina, la boutique spa Sans Sabots, l’eccezionale gastronomia del Le Q Restaurant e l’altissimo livello della suite presidenziale. Nella hall, candelieri di cristallo Swarovsky e un grande caminetto centrale. Priorità della struttura è il servizio impeccabile e la cura di ogni dettaglio. Tutte le trenta suite dell’hotel hanno vista panoramica sul lago, caminetto, ampie sale da bagno con pavimenti in marmo riscaldati, letti di piume.
Gli Mt. Tremblant Resort sono, invece, una serie di strutture accoglienti, di atmosfera, funzionali e moderne, particolarmente indicate per famiglie e giovani. Sono dislocate nell’ambito del comprensorio sciistico e comprendono l’Amerispa, una delle SPA più grandi di tutto il Nord America, che mette a disposizione dei suoi ospiti splendide piscine jacuzzi di acqua calda collocate all’aperto, sotto abeti coperti di neve, per un dopo sci rilassante e piacevole.

www.bonjourquebec.com/it
www.travelrevolution.com
www.kuoni.it
www.hotelquintessence.com
www.tremblant.com

Avatar

Written by Redazione

Rinascere nella terra dell’Ayurveda

Parigi-New York: 100% business “low cost”