Regali di Natale 2006: i last minute di stile

I piccoli doni glamour e golosi

Non avete ancora pensato ai regali di Natale?
Il tempo passa, avete carenza di idee e avete paura di far ricadere la vostra scelta su oggetti scontati e poco originali? Proponiamo una serie di piccoli pensieri da scegliere all’ultimo momento, per doni poco impegnativi ma di stile o dal carattere decisamente più importante.

Per la felicità dei più golosi
Azzurro e argento sono i colori del Natale Lindt, che per il 2006, oltre alle Decorazioni Natalizie in panno contenenti praline da appendere all’albero di Natale, ha creato Scatolette Natalizie festose ed eleganti con un ricco assortimento di cioccolatini. Un’idea regalo che saprà stupire i più golosi sarà la Scatola di Cioccolato, una scatola interamente realizzata di cioccolato fondente con all’interno un ricco assortimento di praline, il tutto protetto da un’elegante confezione. La collezione Lindor si arricchisce per l’occasione delle Ghirlande Decorative, della Ghirlanda Lindor, delle Palle Natalizie, oltre a vari tipi di confezioni brillanti ed originali.

Chi ha davvero poco tempo per trovare un regalo adatto a un inguaribile buongustaio può recarsi nella boutique L’Arte di Offrire il Thè in via M. Melloni a Milano, dove potrà trovare golosità speziate, particolarissimi tipi di Thè, teiere e gourmandise accesi da un’allegra nota di zenzero. In esclusiva presso il negozio è disponibile, inoltre, il libro “I segreti del tè. Viaggio alla scoperta della bevanda più amata al mondo” di Francesca Marina Natali, edito da iki Editore. Un regalo di stile per gli appassionati che diventa una piccola guida per imparare a conoscere i segreti dell’arte di preparare al meglio questa speciale bevanda.

Il lusso della cultura
Proprio il libro è uno dei regali più diffusi nelle feste natalizie. Per distinguersi dalle solite proposte, segnaliamo una serie di opere per tutti i gusti.

Per cuochi in erba o esperti, due sono i ricettari da scegliere. Golosi chef alla ricerca dell’anima gemella gradiranno l’“Amore Goloso” di Roberta Schira, un ricettario curioso e particolare, che unisce l’eros al gusto. Porta invece alla riscoperta delle tradizioni “Lorenzo Totò, il signore delle erbe” dello Chef Lorenzo Totò, edito da Editrice Taro.
Gli appassionati di vini potranno invece approfondire la conoscenza di uno dei più antichi mestieri, quello del vignaiolo, con “Il Vignaiolo Mestiere d’Arte” di Paolo Massobrio e Andrea Sinigaglia edito dal Saggiatore. L’uscita del libro è stata inoltre festeggiata con un vino in limited edition, il Corvitis.

Di tutt’altro respiro tre proposte della Barbera Editore.
Dalle sue pagine rivivono gli intrighi del Rinascimento e della sua culla, Firenze: è “Vita segreta di Pico”, un romanzo di Eric Deschodt e Jean-Claude Lattès tra lo storico e il poliziesco, che ricostruisce un mistero mai chiarito, l’avvelenamento di Pico della Mirandola.
Sempre sospeso tra realtà, fantasia e soprannaturale il romanzo del tedesco Helmut Krausser, “Il grande Bagarozy”. Protagonista la psichiatra Cora Dulz alle prese con uno strano individuo che in un primo momento afferma di vedere il fantasma di Maria Callas, poi di esserne stato il cagnolino e, infine, di essere il diavolo. I suoi racconti combaciano con molti episodi della vita privata della cantante. Il paziente scompare all’improvviso e al suo posto arriva Bagarozy, simbolo della parte diabolica che si cela in ognuno di noi.
Chi si appassiona e si lascia coinvolgere da una scrittura raffinata e sensuale che si snoda in pagine intriganti, disincantate e spietate sarà entusiasta di “Pornosnob. Diario di un’anti Bridget Jones”, di un’autrice che ha deciso di rimanere anonima. La protagonista sceglie di abbandonarsi a una routine fatta di cene, riti della cura del corpo, notti in discoteca, sesso, occupando il suo tempo ad analizzare percezioni fisiche ed emozioni, per poi fermarle con ossessiva precisione in un diario on line che ben presto si conquista una nutrita schiera di fan. Vi registra ogni cosa, fatti e persone, mettendoli a nudo, privandoli di ogni possibilità di replica. Anche a lei però il destino ha riservato una sorpresa.

Gli amanti dei classici non potranno far altro che gradire l’edizione critica secondo la princeps del 1516 curata da Marco Dorigatti dell’“Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto, editore Olschki. Attraverso lo studio dei dodici esemplari sparsi per il mondo, il curatore ci offre finalmente un’edizione critica più di ogni altra rispondente al manoscritto, permettendoci di accertare una qualità linguistica assolutamente diversa da quella patinatura toscana che avrà la più fortunata edizione del 1532.

All’insegna dell’arte

“Emilio Vedova” e “Mimmo Jodice. Città visibili” sono il dono ideale per cultori dell’arte contemporanea, come “Esprit Spherique”, una collezione sblalorditiva che documenta sfere raccolte in tutto il mondo, tutti editi da Charta.

L’arte in tutte le sue sfaccettature vive sulla serie di oggetti ispirati alle opere, ai colori e alle caratteristiche del Museo Poldi Pezzoli di Milano, acquistabili presso lo shop del museo. Ci sono regali di ogni tipo: dai due ciondoli di Buccellati alle borse di Luisa Cevese, dalla tracolla di Eve, adatta anche per il cellulare, agli orecchini recanti il profilo muliebre del Pollaiolo. Inoltre sarà disponibile anche l’agenda del Museo Poldi Pezzoli 2007, con l’immagine di un pendente veneziano, della fine del XVI secolo, a forma caravella, con oro, perle, smalti.

Chicche da intenditori

Per l’acquisto di oggetti più impegnativi, ci si può recare in una boutique monomarca come quelle della Visconti per acquistare un esemplare dell’ultima edizione limitata di penne: Divina ideata, come Divina Proporzione, dallo studio del numero aureo.

Per regalare un’opera d’arte o un oggetto di pregio, si può partecipare ad una delle aste di Venezia o Napoli nei giorni precedenti al Natale. La città lagunare ospita il 16 e il 17 dicembre le aste di San Marco D’Aste che metteranno all’incanto una raccolta privata di atlanti di Vincenzo Coronelli e dipinti barocchi. A Napoli il 17 e il 19 dicembre Blindarte casa d’aste darà la possibilità di aggiudicarsi porcellane, oggetti d’arte, arredi, argenti, gioielli, dipinti antichi e arte moderna e contemporanea.

Avatar

Written by Redazione

Speciale Natale 2006: il Natale è deluxe

Pia Mariani: preziosa eleganza