Regali di Natale 2006: non solo bollicine

Champagne, vodka, vini e accessori per rendere le feste speciali e irripetibili

Dopo capi in cashmere, gioielli, borse, profumi e cosmetici, un altro classico regalo di Natale è lo champagne. In vista di un capodanno 2007 frizzante e unico, oltre alle classiche esclusive bollicine, segnaliamo altri tipi di liquore o vino che saranno regali rari e per questo apprezzati.

Il classico di lusso: lo champagne

Cominciamo con uno degli champagne più prestigiosi al mondo, finemente fruttato e profumato grazie a un mix di frutti rossi e fragranze agrumate: è il Perrier-Jouët Blason Rosé, dedicato a chi cerca una fresca ricchezza aromatica nonché un oggetto prezioso e unico.
In occasione del Natale 2006, Grand Siècle, la cuvée prestige della maison Laurent-Perrier, si veste di una nuova confezione, Invitation Grand Siècle, minimal e raffinata. Composto da uve di Pinot noir e Chardonnay, Grand Siècle, dall’aspetto brillante, di colore giallo luminoso e gli aromi di miele, nocciola, mandorla tostata pan-brioche, è un vino perfetto per i piatti più raffinati.
Novità anche in casa Moët & Chandon, grazie al re-syle dell’intera linea. Cristalli Svarowsky illumineranno la notte del capodanno dalla Magnum di Brut Imperial, dando vita alla versione Crystallized, anche in versione regalo. Per chi ama il rosè, il Moët Imperial Rosé, fresco, spontaneo e delicato è proposto anche in un’elegante confezione. Ad accompagnare la versione mini i flute rose & noir, per una degustazione originale e raffinata. Altri accessori griffati Moët & Chandon, per contornare le bollicine con un tocco di design, sono il Moët Flower Rosè, il Moët Chandelier, che rende magica una romantica festa vissuta in coppia, e Moët Ice-Bucket, secchiello accogli-ghiaccio in resina color avorio.
Per i più eclettici, il Jacquesson Rosé 1996, equilibrato e floreale, non è solo uno champagne, ma un vino di champagne dall’aroma intenso e dal gusto fresco e corposo che riesce ad abbinarsi ad ogni piatto, etnico, tradizionale o internazionale, grazie alla capacità di esaltare il gusto del cibo.
Glamour e innovative anche le confezioni e gli accessoires pour le Champagne Veuve Cliquot. In particolare spiccano Rare Vintage 1988 & Cellar Box, uno dei Millesimati più rari della maison, custodito da uno scrigno creato dal designer Pablo Reinoso. Con il Millesimato 1998, La Grande Dame raggiunge la massima eleganza con una confezione misteriosa creata dalla designer parigina Andrée Putman. Ideale per donne fascinose e di stile la versione Rosé del Brut Yellow Label si presenta in un nuovo femminile astuccio rosa. Per chi è sempre in viaggio, il Clicquot City Traveller è il nuovo accessorio “on the go” per donare un momento di coccole durante una giornata frenetica in città. Il nuovo astuccio in metallo Clicquot Logo Box che correda il Brut Yellow Label è un Pop e audace e sembra giocare con il logo della maison.

“Spiriti magni”
Chi ama liquori forti ed intensi vestiti da un tocco fashion sarà felice di ricevere una delle ottocento bottiglie della limited edition “MOST Serie Storica” di Bepi Tosolini, rara acquavite di Ribolla Nera, interpretata quest’anno da Prima Classe Alviero Martini. Per loro, anche “Il Re del mondo” della collezione 2006 Nonino, omaggio a Carlo Scarpa, acquavite di uva pregiatissima ospitata da bottiglie in vetro di Murano disegnate da Luca Cendali e realizzate da Venini.
Gli amanti della tradizione apprezzeranno, invece, la Grappa di Ruchè Mazzetti d’Altavilla, un’armoniosa sintesi della biodiversità e dei sapori del Monferrato, da sempre culla delle migliori uve piemontesi.

Sensazioni olfattive e percettive inedite, per veri intenditori, sono quelle della preziosa gamma di vodke Kauffman, in particolare della Collezione Limitata Luxury Vintage Vodka, morbida e delicata.
Gusto ricco e persistente per il whisky di malto più forte disponibile sul mercato: il Glenfarclas 105 Cask Strenght, vigoroso se pur sorprendentemente morbido e secco. Un altro whisky per intenditori è il Johnnie Walker Blue Label, una miscela artigianale composta da i più preziosi Scotch whisky del mondo, prodotto in bottiglie limitate e rigorosamente numerate.

Vini: la cultura e il piacere

Cene, cenoni, feste, incontri: cosa c’è di meglio che sorseggiare un buon vino che renda ancora più speciali i momenti vissuti in compagnia? In particolare, adatto a piatti delicati e aragosta e crostacei il rosato dell’Azienda Vinicola Francesco Candido, Piccoli Passi.

Si può unire al vino anche la celebrazione della passione e del sacrificio di chi lo crea con il libro “Il Vignaiolo Mestiere d’Arte” edito dal Saggiatore per cui è stato creato un vino in edizione limitata, il Corvitis, rosso nato da uve coltivate rigorosamente con metodo biologico e che è stato premiato tra i “Top Hundred 2006 – I 100 migliori vini d’Italia”.

Piccole e dolcissime coccole
Ideale per meditare sotto l’albero il vinliquor aromatizzato Socrate, prodotto da Sugar Company. La base vinosa è unita a un infuso alcolico ottenuto da distillato di vino e miscela di erbe e bacche, per note che uniscono mora, frutti di bosco e zagara ad aromi di tabacco, mandorla e cuoio.
Gli eclettici in cucina gradiranno, sempre di Sugar Company, Nerofitto, l’elisir d’aceto dai mille aromi, fragranze e sentori, da abbinare a tutto ciò che di dolce e salato ispira la creatività. La forte densità, ottenuta da un’antica tecnica di travaso in botti differenti, arricchisce la sua natura, rendendolo una bevanda ottima da degustazione. Nerofitto, infatti, può essere sorseggiato come aperitivo o degustato come raffinato fine pasto.

Classico amato soprattutto dalle donne, Baileys per queste festività si arricchisce di due nuovi sapori: Menta Cioccolato e Crème Caramel.

E per servire al meglio…
Per i perfezionisti che amano degustare il vino alla giusta temperatura Haier ha ideato cantinette che diventano anche un bell’oggetto di arredamento. Le ultime due lanciate sul mercato sono i
modelli JC-160GD e JC-110GD, Wine Cellar ideali per conservare le bottiglie più pregiate: al suo interno la temperatura varia dai 4° dei ripiani inferiori ai 18° di quelli superiori. Entrambi i modelli hanno ripiani in quercia e dispongono di un esclusivo e capiente cassetto per ospitare le bottiglie di champagne che necessitano di una particolare e costante temperatura.

Avatar

Written by Redazione

Capodanno 2007: viaggio last minute, itinerario speciale

Regali di Natale 2006: benessere al Carlton Baglioni Hotel