Le note che accompagneranno il Natale

Dalla Scala al Santa Cecilia, musica in concerto per rendere speciali le nostre feste

Per gli amanti della musica, il Natale è l’occasione di ascoltare alcuni dei concerti più belli ed emozionanti dell’anno, spesso accompagnati da messaggi e iniziative di pace e solidarietà. In tutta Italia, gli appuntamenti sono numerosissimi. Ve ne segnaliamo alcuni.

Per cominciare, Roma risuonerà delle note della IX sinfonia di Beethoven la sera del 21 e 22 dicembre. Ad interpretarla, all’Auditorium Parco della Musica, l’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretti da Fabio Luisi, direttore principale della StaatsKapelle di Dresda. Il tradizionale Concerto di Natale è dedicato dall’Accademia ogni anno alla consegna del premio Roma per la Pace e l’Azione Umanitaria che il Comune di Roma assegna a chi si è distinto in attività umanitarie. Nel corso del concerto a inviti del 21 dicembre, con la partecipazione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano il sindaco di Roma, Walter Veltroni, consegnerà il riconoscimento allo scrittore israeliano David Grossman per l’impegno profuso a favore della pace, del dialogo, della conoscenza e della fiducia reciproca tra i popoli israeliano e palestinese. Alla serata d’onore parteciperanno numerose personalità del mondo politico.

La Basilica di Santa Maria della Pace a Madonna di Campagna, la Chiesa di San Domenico Savio di Borgo Milano e il Teatro Comunale di Adria saranno la sede dei concerti offerti dalla Fondazione Arena di Verona in collaborazione con la Provincia e la Regione Veneto il 21, 22 e 23 dicembre. La musica di Corelli, Scarlatti e Vivaldi interpretata dalle soliste Grazia Montanari e Patrizia Diodato, Barbara Bettari, Alessandra Andreetti incanterà i cuori del pubblico grazie alle note natalizie e sacre.

Sabato 23 dicembre, Pierre Boulez dirigerà l’orchestra e il coro del Teatro alla Scala nell’interpretazione del poema sinfonico “Le chant du rossignol” di Igor Stravinskij.

Chi si trova a Torino per capodanno potrà assistere al concerto del 31 dicembre alle ore 16,00. L’Orchestra del Teatro Regio, diretta da Gianandrea Noseda, nuovo Direttore principale del Teatro, saluterà solennemente l’arrivo del nuovo anno con due partiture di Wagner, l’ouverture dei Maestri cantori di Norimberga e l’Idillio di Sigfrido, seguite dalla sinfonia dei Vespri siciliani e dalle danze del Macbeth di Verdi. La seconda parte si aprirà poi all’insegna dei ritmi frizzanti dell’ouverture del Pipistrello, operetta capolavoro di Strauss figlio, mentre la chiusura è riservata al clima magico e incantato della suite dal balletto Lo schiaccianoci di Čajkovskij.

Avatar

Written by Redazione

Felice come un pinguino danzerino

I metodi dolci dell’energia positiva a Riccione