Spazio all’arte

Redazione
29/03/2010

Vi abbiamo segnalato diverse volte le inaugurazioni di nuovi spazi dedicati all’arte. Sono sempre più numerosi i musei e le gallerie che vengono aperti al pubblico o rinnovati, all’estero e in Italia, sia pubblici che privati.

Spazio all’arte

Nuovi musei e gallerieVi abbiamo segnalato diverse volte le inaugurazioni di nuovi spazi dedicati all’arte. Sono sempre più numerosi i musei e le gallerie che vengono aperti al pubblico o rinnovati, all’estero e in Italia, sia pubblici che privati.

Due le strutture che vedremo inaugurare all’estero entro la fine del 2010. Nascerà grazie al mecenatismo del miliardario messicano Carlos Slim un uovo museo a Città del Messico. Ideata da Fernando Romero la struttura sembra una scultura di alluminio e accoglierà oltre all’area espositiva anche un centro commerciale, due torri di appartamenti di lusso e un teatro sotterraneo. Fra le sue mura troveranno spazio quadri e sculture.

Spazio all’Italia, invece, a Pechino con un piccolo museo all’interno del Museo Nazionale praticamente affacciato su Piazza Tienanmen. Lo spazio renderà possibile un museo dedicato all’arte e alla cultura del nostro paese. Il centro ospiterà a rotazione opere del patrimonio italiano, dall’archeologia alla contemporaneità.

In Italia, sarà inaugurata ad aprile in occasione del Salone del Mobile 2010, la sede milanese del Centro Pecci di Prato, dedicato all’arte contemporanea. Nella sede storica toscana, invece è stato avviato il processo di ampliamento degli spazi. Il satellite meneghino è ricavato da un edificio di archeologia industriale nella zona dei Navigli, in Ripa di Porta Ticinese dove si alterneranno esposizioni della collezione del Centro Pecci, mostre, presentazioni di progetti editoriali, opere site-specific. Lo spazio propone un orario inedito per la città, con apertura da mercoledì a sabato, dalle 18.00 fino alla mezzanotte. L’inaugurazione della sede di Milano, sarà dedicata alla ricerca visiva di NIO architecten, autori del progetto di ampliamento della sede di Prato, di cui sarà proposta l’opera inedita Dark Matter (2010). Una spettacolare installazione, fondata sul concetto cosmologico di “materia oscura” e incentrata sul connubio fra creazione artistica, produzione industriale e innovazione tecnologica (http://www.centropecci.it/).

Sempre a Milano, è stato inaugurato da qualche tempo Paloma, nuovo spazio dedicato al design in zona Porta Vittoria con una biblioteca di oltre 2.500 volumi, consultabile liberamente e gratuitamente per ricerche e curiosità, con monografie, antologie, house organ, riviste di settore, cataloghi di aziende, mostre e aste (http://www.palomaprops.com/).

Intanto ha raddoppiato la Galleria Bianconi con un nuovo spazio in Via Lecco che apre con “Homelands” di Fukushi Ito in programma fino al 18 aprile.   Con questo progetto internazionale, realizzato in collaborazione con la Base Gallery di Tokyo, si apre un nuovo percorso della Galleria Bianconi, rivolto ad ampliare l’attività avviata dal 2004 nella sede di via Fiori Chiari e a sviluppare progetti dedicati agli artisti delle nuove generazioni (http://www.galleriabianconi.com/).

A Mestre, per un investimento complessivo di cento milioni di euro, sorgerà, su un’area di circa novemila metri quadrati, un nuovo quartiere della cultura, M9, che ospiterà tra le altre cose il Museo del Novecento, uno spazio espositivo polifunzionale, una mediateca-archivio del ‘900, un auditorium (http://www.fondazionedivenezia.org/).

Intanto, ha riaperto il Museo di Storia Naturale di Venezia, con un allestimento nuovo e nuove aree. Da un lato il museo recupera e riqualifica la tradizione scientifica e didattica della struttura stessa, dall’altro sperimenta e propone, sul piano dei contenuti e dell’allestimento, strumenti e metodi nuovi.

Tra le altre gallerie dedicate all’arte contemporanea che hanno da poco inaugurato i loro spazi ecco Civico 69 di Firenze (http://www.civico69.com/), Percorsi Arte Contemporanea di Rimini (http://www.percorsiestravaganti.it/), Intragallery di Napoli che punta su artigianato e design (http://www.intragallery.it/), P420 Arte Contemporanea di Bologna (http://www.p420.it/).