Sochi 2014, il viaggio della torcia olimpica

Il fuoco di Olimpia arriverà anche nello spazio

Il braciere delle prossime Olimpiadi Invernali si accenderà il 7 febbraio 2014 allo stadio Fisht di Sochi, ma l’elegante torcia arde già dal 29 settembre.

Nell’antica città di Olimpia si è svolta la solenne cerimonia di accensione della fiaccola, presieduta dall’alta sacerdotessa Ino Menegaki, attrice ellenica di fama nazionale, e da Thomas Bach, neo Presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

L’iconico fuoco è giunto in questi giorni a Mosca dove si è verificato un curioso episodio: durante la staffetta per le strade della capitale russa, intorno al Cremlino, la fiamma si è spenta quando era in mano Shavarsh Karapetyan, 60enne ex nuotatore sovietico di origini armene.

Il tour di 123 giorni per la Russia prevede l’attraversamento di 83 regioni e un percorso di circa 65mila chilometri: si tratta dell‘itinerario più lungo della storia olimpica. Lungo il tragitto si alterneranno circa 14mila tedofori e oltre a viaggiare in auto, treno, aereo, slitta trinata da renne, la fiaccola volerà anche nello spazio per una “tappa” alla Stazione Spaziale Internazionale.

Il countdown in vista della XXII edizione dei Giochi Olimpici Invernali prosegue.

La torcia arriva a Mosca

Avatar

Written by Chiara

Oscar de la Renta primavera estate 2014

Ice-Q, il ristorante è a 3000 metri