Small Luxury Hotels traccia l’identikit del viaggiatore di lusso

Qualità del servizio e l’unicità dell’esperienza

La vita è troppo breve per passarla in hotel scadenti” è la frase che riassume perfettamente il risultato della ricerca condotta da Small Luxury Hotels of the World, da poco premiata negli Stati Uniti come miglior marchio tra gli hotel di lusso, sulle scelte di turisti e business man in fatto di viaggi.

Per questo sono stati intervistati i 3.500 membri di “The Club”, il programma creato dalla catena per garantire agli ospiti upgrade automatici e accesso a servizi e offerte esclusivi.

Ciò che questa ricerca ha messo in evidenza è che il viaggiatore di lusso non vuole solo stare fermo a guardare – commenta Paul Kerr, joint Managing Director di SLH – ma avverte il desiderio di essere incuriosito, intrattenuto e messo al centro della scena”.

Una delle differenze che balza subito agli occhi sono le diverse abitudini di acquisto nei viaggi d’affari e in quelli di piacere: il 64% degli intervistati affermano, infatti, di seguire criteri diversi nella scelta dell’hotel, che ne l primo caso è più pratico e selezionato in base al prezzo, nel secondo è più lussuoso e il costo è meno rilevante.

Dopo aver delineato le preferenze e le abitudini più diffuse, la ricerca si è concentrata principalmente sull’individuazione delle attività e delle esperienze ricercate in ogni viaggio, dato che ben il 66% degli interrogati afferma che “le esperienze vissute durante il viaggio sono senza ombra di dubbio un elemento di primaria importanza”. Alla richiesta di classificare attività culturali, culinarie, avventurose e all’aria aperta e Spa, la preferenza è andata al benessere e all’adrenalina, con un interesse particolare per le attività legate al gusto. Altra particolarità, il desiderio di partecipare a tour “dietro le quinte”, in aree private e inaccessibili se non agli abitanti e più intimi conoscitori del luogo.
I numeri della ricerca di SLH:
– Il 40% degli intervistati proviene dagli Stati Uniti, il 26% da Inghilterra e Irlanda.
– Profilo degli intervistati: predominanza maschile, 30 – 50 anni.
– Il 77% afferma di preferire i viaggi internazionali a quelli domestici.
– L’86% degli intervistati afferma che la qualità è l’elemento principale nella scelta dell’hotel.
Seguono la posizione ed il prezzo.
– Il 66% desidera vivere un’esperienza memorabile durante le vacanze.
– Il 60% prenota stanze d’albergo, mentre il 21% acquista “pacchetti”.

Small Luxury Hotels of the World
Numero verde: 800 525 48000.
www.slh.com
www.slhmembership.com

Avatar

Written by Redazione

Il costume si fa chic

Coppa America: Emirates team New Zealand vince la Louis Vuitton cup 2007