Showroomprive adotta i bitcoin

La moneta elettronica piace ai compratori online

La moneta 2.0 nata dall’intuizione dell’ex fisico americano di origine giapponese Satoshi Nakamoto conquista la rete.

Sempre di più i siti che operano nel settore delle vendite online hanno scommesso sui bitcoin.

Alcuni nomi importanti ad averlo fatto sono, per esempio: DELL, Expedia e Overstock. Showroomprive.com ha deciso di seguire lo stesso approccio innovativo e adottare questa nuova soluzione di pagamento integrandola nel proprio modello.

Disponibile al momento solo sul sito olandese, questa nuova tecnologia di pagamento sarà sviluppata a giorni anche in Francia e negli altri paesi europei durante le prossime settimane.

“Siamo sempre alla ricerca di soluzioni innovative per soddisfare quotidianamente i nostri clienti e rispondere alle loro necessità. Attenti alle loro esigenze, concentrandoci su mobilità e tempi di consegna, abbiamo già sviluppato in modo significativo la nostra strategia di m-commerce e lanciato il servizio di Consegna Express in 72 ore per il mercato italiano. Seguendo la stessa filosofia, con l’implementazione dei bitcoin, abbiamo voluto testare l’approccio al cambiamento dirompente di questa nuova tecnologia nei sistemi di pagamento. Un servizio innovativo, che ha già avuto un certo successo negli Stati Uniti e dovrebbe diffondersi rapidamente anche in Europa. Noi vogliamo, dunque, essere pronti a supportare i nostri clienti, offrendo loro questo nuovo metodo di pagamento” ha dichiarato Thierry Petit, co-CEO e co-fondatore di Showroomprive.

Per garantire una qualità del servizio ottimale, Showroomprive si avvale della collaborazione con Paymium, piattaforma di scambio bitcoin-euro. Con il suo sistema di accettazione dei bitcoin, Paymium permetterà anche di convertirli in tutte le valute dei paesi in cui Showroomprive è presente.

Written by Chiara

Michelle Hunziker, da Damiani per le fedi

CR Fashion Book Party, tutti i look