Sessa C48

Yacht dall’ispirazione mediterranea

Il Salone Nautico di Parigi ha visto il debutto del nuovo Sessa C48 del cantiere Sessa Marine, un 48 piedi dallo stile mediterraneo, con attenzione ai consumi e tecnologie avanzate.

Il progetto riprende molti dei caratteri distintivi del C46 per mantenere le caratteristiche di qualità ed affidabilità del precedente successo, proponendosi con un design dello scafo e della sovrastruttura in linea con il nuovo spirito Sessa, con un cockpit più grande, una plancetta di poppa idraulica ed una lunga serie di upgrade a livello tecnico-produttivo.

Sessa ha ridefinito la carena del C48, apportando variazioni che ne hanno migliorato l’idrodinamica, con più attenzione al controllo e alla riduzione dei pesi dei manufatti. Inoltre, anche grazie allo studio della disposizione dei componenti, si raggiungono prestazioni sorprendenti e decisamente soddisfacenti, sia a livello di velocità che di consumi, nonostante le dimensioni maggiorate rispetto alla precedente C46 (solo in lunghezza loa 14,89 m – C48 è di 15,72 m., mentre la larghezza dei due scafi rimane identica).

Il C48 è realizzato con materiali strutturali atti a garantire leggerezza e rigidità per ottimali resistenze dei manufatti, con riduzione di vibrazioni e rumori durante la crociera, in grado di garantire prestazioni in linea con la qualità del prodotto. C48 è stata testata in condizioni di mare formato con onda di circa 1 metro, con serbatoio carburante pieno (1.270 litri) e con equipaggio di 11 persone. La barca ha raggiunto i 35 nodi di velocità massima, la velocità di crociera più confortevole si assesta a circa 25 nodi con motori a regime di 3.000 rpm, l’assetto di circa 5° per un consumo di circa 110 l/h. Assetti di navigazione e consumi sono in linea con gli standard IPS Volvo.

La tecnologia ad infusione permette, pur garantendo rigidità e sicurezza strutturale, un miglioramento delle caratteristiche meccaniche e una riduzione di peso del prodotto. Una barca sicuramente più “eco-friendly” perché essendo più leggera, permette di abbassare ulteriormente il consumo di carburante ed assicurare un uso economicamente più vantaggioso all’armatore. Questa tecnica permette, inoltre, un sensibile passo in avanti in termini di impatto ambientale limitando al minimo le immissioni nell’atmosfera dei solventi presenti nelle resine. Sessa adotta questo processo per la laminazione dello scafo e dei particolari che arredano la coperta, come le scocche degli hangar, la consolle ed il coperchio vano motori. Tutte componenti per cui sono stati realizzati stampi appositi.

In aggiunta, il sistema Volvo IPS riduce direttamente le emissioni nell’atmosfera rispetto ai sistemi entrofuoribordo tradizionali migliorando il rendimento dei propulsori a certe velocità. La combinazione di tali fattori, garantisce alla barca un impatto ambientale di sicuro effetto, rispetto a condizioni di produzione tradizionale. Si calcola circa un 30-35% di guadagno di rendimento scaturito da maggior accelerazione e velocità con minori emissioni per miglio nautico e minori consumi. (Vedere scheda Volvo Penta IPS in riferimento alle sezioni rendimento – prestazioni e cura dell’ambiente). Il C48 è proposto con una motorizzazione di 2 X IPS 600 (con 2 motori D6 da 435 cv).

La grande spiaggetta poppiera comandata idraulicamente – con portata massima di 600 kg – permette una messa in acqua comoda per i sea toys o per il tender, facilitando anche la discesa a mare per il bagno. Il garage accoglie un tender-jet lungo fino a 2,85 m. Questo lascia così la possibilità di dotare il C48 anche di un jet sky. I miglioramenti tecnici sostanziali apportati sono numerosi, come Samsung, Quick, Sidepower e Besenzoni.

Con una carena ed una sovrastruttura ispirata al design del C68, che segue così il “family feeling” estetico e funzionale tracciato dalla “sorella maggiore”, il C48 ridefinisce le linee del C46, rendendole più dolci, più attraenti e più femminili, conservando, allo stesso tempo, la propria sportività. Assolutamente contemporaneo, il C48 si propone con lo scafo nero metallizzato e la grande finestre panoramiche laterali.

Grazie all’allungamento della sezione poppiera si è ottenuto un cockpit più ampio di 35 cm. Questo ha permesso di creare uno spazio esterno ancora più esteso ed accogliente. Il posto di guida, più ergonomico e dotato di tutti i necessari strumenti di navigazione con GPS cartografico, e’ stato ridisegnato su ispirazioni più “automotive”, molto care allo storico designer del cantiere Christian Grande.

Lo styling degli interni è stato ripensato seguendo i più importanti trend del momento, pur mantenendo il layout cabina della C46.

Sessa C48 caratteristiche tecniche
Loa = 15,72 m
Larghezza max = 4.28 m
Motorizzazione max = 870 HP / 640 KW ( 2 x IPS600)
N° posti a bordo = 12
Peso con motore = 13 t (a secco)
Carburante = 2 X 636 l

Written by Redazione

Megan Fox e Rouge d’Armani

A Natale, coccole sotto le stelle