Seatec 2010

Ottava edizione a Carrara dal 10 al 12 febbraioTorna il Seatec, Rassegna Internazionale di Tecnologie, Subfornitura e Design per Imbarcazioni Yacht e Navi, a Carrarafiere dal 10 al 12 febbraio 2010. Numerosi i settori merceologici rappresentati alla rassegna – l’unica del segmento in Italia a essere rivolta al trade – fra i quali tecnologie, accessori e servizi, arredo & design, materiali & applicazioni, compositi, elettronica & domotica, motori & propulsione, media, project & engineering, attrezzature per la vela, attrezzature portuali.

L’ottava edizione della manifestazione, come sempre rivolta ai professionisti del settore, è forte del successo dell’edizione 2009, che ha visto la partecipazione di 963 espositori (dei quali il 33% provenienti dall’estero), distribuiti su una superficie espositiva di 34mila mq e di 11380 visitatori professionali, e propone diverse novità.

Il trend della partecipazione a Seatec 2010 è in linea con quello delle edizioni precedenti“, sottolinea Paris Mazzanti, Direttore Generale di CarraraFiere, ente organizzatore della rassegna, precisando che “le prime adesioni sono pervenute immediatamente dopo la fine dell’edizione 2009 e che esiste, come di consueto, una ‘corsa finale’ da parte di espositori che confermano la loro presenza nel periodo da dicembre e metà gennaio“.

Per quanto riguarda gli espositori stranieri, che nel 2009 sono stati il 33% del totale, sono numerose le conferme di aziende che hanno deciso di partecipare individualmente: circa il 60% delle adesioni è costituito da aziende europee, con in testa il Regno Unito seguito da Germania, Paesi Bassi, Francia, Finlandia, Danimarca, Svezia, Svizzera, Croazia, Norvegia e Spagna. Il 20% viene da aziende statunitensi, con la quota restante attribuita ad altri Paesi, in testa Giappone e Corea.

A conferma della rilevanza internazionale raggiunta da Seatec, membro dal 2007 dell’IFBSO (International Federation of Boat Show Organizers), anche la partecipazione di nuovi espositori provenienti dall’estero che aderiscono a Seatec 2010 attraverso il coordinamento di associazioni e Camere di Commercio, come British Marine Federation, UBI France, l’agenzia francese per l’internazionalizzazione delle imprese, la Camera di Commercio di Zagabria (Croazia), di Cantabria (Spagna).

Fra gli  espositori italiani, si prevede un’adesione da parte delle aziende provenienti dalla Lombardia di circa il 30%, 21% dalla Toscana, 12% dalla Liguria e, a seguire, le aziende da Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Lazio e altre regioni, Marche,Friuli Venezia Giulia e Campania.

Per una fruizione più pratica dell’offerta, gli spazi espositivi saranno suddivisi per aree tematiche: novità sarà lo spazio Materials & application,  dedicata ai materiali e alle tecnologie per la costruzione di imbarcazioni, ma anche ai prodotti necessari per la manutenzione e la protezione delle stesse. Abitare il Mare, padiglione espositivo di 5.000 mq., ospita le migliori aziende produttrici di componenti e arredi per  interni, esterni e progettazione, pronte ad incontrare il mercato del refitting e restyling,  oltre che della nuova produzione cantieristica,mentre gli eventi e concorsi dedicati hanno registrato iscrizioni da record. Esponenziale è la crescita dei partecipanti (studenti, designers) ai concorsi legati al design.

Grande attesa per la settima edizione del “Qualitec Award”, premio riservato alle aziende espositrici che con i loro prodotti forniscono un contributo innovativo al settore nautico. Torna anche il concorso “Abitare la Barca”: oggetto è la barca aperta a motore, misura massima 8 metri, con particolare attenzione al basso impatto ambientale. I candidati, studenti universitari in corso delle Facoltà di Disegno Industriale, Ingegneria Nautica, Architettura, selezionati dai propri docenti, si sfideranno per conquistare l’ambito riconoscimento disegnando direttamente in un’area a loro dedicata durante le prime due giornate della rassegna.

http://www.sea-tec.it/

Avatar

Written by Redazione

Un trattamento per ogni stagione

Nasce la linea Moulin Rouge