Scatti fra Milano & New York

Gemellaggio di mostre fotograficheTempo di primavera, di giornate all’aria aperta e di fotografia per immortalare i momenti più belli trascorsi in compagnia. I turisti che si recheranno a Milano e New York potranno vivere una sorta di cortocircuito, osservando le immagini di chi, della fotografia, ha fatto la sua professione.

A Milano, gli spazi della Hlm Design ospitano“A prima vista“, la personale di Silvano Belloni. Un percorso suggestivo in bianco e nero tra fiori, palazzi e scorci di una Milano dinamica bloccati nell’istante in cui lo sguardo si posa sul mondo, senza separazione tra il guardare e il vedere. Fino al 24 maggio.

Il binomio arte-moda è ormai una tendenza diffusa. Al Napapijri Gallery Store si trova una galleria d’arte e fotografica permanente in cui dall’1 al 30 aprile sarà esposta “Concrete”, la mostra di Ilaria Ferretti, giovane artista marchigiana e torinese d’adozione. Venticinque scatti per raccontare il binomio architettura-natura.

È proprio Napapijri a traghettarci nella Grande Mela. Nel suo store al 149 di Mercer Street è stato inaugurato uno spazio espositivo proprio con la personale di un fotografo italiano. Anche qui, 25 opere di Atto, artista contemporaneo dedito all’estetica futurista.

Un vero gemellaggio Milano – New York, che continua con la personale di Paolo Mussat Sartor.  Dopo il successo conseguito ad Artissima 2008, l’artista ha esposto nientemeno che negli spazi dell’Istituto Italiano di Cultura nella Grande Mela a Park Avenue, proponendo una selezione di 60 lavori, testimoni degli sviluppi dell’Arte Povera insieme ai ritratti di altri grandi artisti contemporanei.

In contemporanea si è concluso un altro evento dedicato all’arte italiana, la mostra della fotografa sarda Daniela Zedda dedicata ai protagonisti del Jazz e del Rock and blues che si è conclusa da poco al Times Center di New York.

Rimanendo a New York, marzo si conclude con un grande evento fotografico. Da Christie’s saranno battuti alcuni capolavori dei maestri dello scatto come Helmut Newton, il primo grande fotografo di moda, ma anche Irving Penn, Robert Mapplethorne, Henri Cartier-Bresson, Richard Avedon, Baron Adolph de Meyer, Ansel Adams, Bernd and Hilla Becher, William Eggleston e Shirin Neshat. Uno dei capolavori più attesi è Big Nude I: Lisa, Paris, scattata da Newton nel 1981 e stimata tra i 25mila e i 35mila dollari.

Infine, per gli appassionati, il Museo Nazionale Alinari della Fotografia di Firenze presenta la mostra retrospettiva completa dell’opera fotografica di Carlo Mollino. Fino al 24 giugno Santa Maria Novella vedrà esposti i pezzi unici della sua produzione artistica dal carattere elitario: Mollino non produsse mai edizioni delle sue creazioni e firmò nella sua vita meno di 40 fotografie.

www.hlamdesign.it
www.napapijri.it/italia.html
www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?
www.mnaf.it

Avatar

Written by Francesca

Montegrappa si ispira agli anni Trenta

Giorni romantici al The Gray