Salvatore Ferragamo, utili al +61%

I risultati dei primi 9 mesi 2013

Salvatore Ferragamo bissa per il terzo trimestre del 2013 i risultati positivi registrati negli scorsi mesi.

Al 30 settembre 2013, il Gruppo fiorentino ha realizzato ricavi totali pari a 915 milioni di euro, in aumento del 10% rispetto ai 833 milioni di euro registrati nei primi 9 mesi dell esercizio 2012. Da luglio a settembre la crescita dei ricavi, rispetto all’analogo periodo del 2012, è stata pari a 8,5% passando da 267 a 290 milioni di euro.

L’area Asia Pacifico si riconferma il primo mercato in termini di ricavi, in crescita del 12% nei primi 9 mesi del 2013 e del 13% nel terzo trimestre.
Ancora una volta è risultato fondamentale il contributo dei negozi diretti in Cina, che hanno registrato nel corso dei primi 9 mesi dell’anno un incremento delle vendite superiore al 20%.

Il canale distributivo retail ha registrato ricavi consolidati in aumento del 10%, confermando il tasso di crescita dei primi 6 mesi dell’anno.

Tra le categorie di prodotto vi segnaliamo gli aumenti di fatturato delle calzature (+10%), delle borse ed accessori in pelle (+18%), che complessivamente rappresentano oltre il 76% dei ricavi consolidati, e l’incremento dei profumi (+10%).

Ma veniamo ai numeri più interessanti.
L’utile netto del periodo ammonta a 120 milioni di euro rispetto ai 85 milioni di euro nei primi 9 mesi del 2012, segnando quindi un incremento del 41%. L’utile netto di pertinenza del Gruppo risulta pertanto di 112 milioni di euro rispetto a 70 milioni registrati nei primi nove mesi del 2012, segnando un incremento di oltre il 61%.

Avatar

Written by Chiara

Giorgio Armani per Paris Photo 2013

Jennifer Lawrence infiamma il Festival di Roma 2013