Salvatore Ferragamo, bilancio primo semestre 2014

Crescono i ricavi

Salvatore Ferragamo continua a crescere nel 2014.

Al 30 giugno2014, il Gruppo fiorentino ha realizzato ricavi pari a 659 milioni di euro, in incremento del 6% a tassi di cambio correnti, rispetto ai 625 milioni di euro registrati nei primi 6 mesi dell’esercizio 2013.

L’area Asia Pacifico si conferma il primo mercato in termini di ricavi per il Gruppo, in crescita del 6% nel primo semestre 2014, grazie anche al contributo dei negozi diretti in Greater China che hanno registrato un accelerazione nel secondo trimestre (+15%), portando la crescita dei primi 6 mesi dell’anno a 11%.

L’area Europa, seppur impattata dalle tensioni internazionali che hanno negativamente influito sui flussi turistici, ha registrato nel corso dei primi sei mesi del 2014 un incremento dei ricavi del 9%, confermando la crescita del primo trimestre.

Al 30 giugno 2014, il canale distributivo Retail del Gruppo poteva contare su 357 punti vendita diretti (DOS) e ha registrato ricavi consolidati in aumento del 5%.

Tra le categorie di prodotto si segnalano, in particolare, gli aumenti di fatturato delle borse ed accessori in pelle (+16%) e delle calzature (+6%), che complessivamente rappresentano oltre il 78% dei ricavi consolidati.

Ma veniamo ai dati più interessanti.
L’utile netto del periodo ammonta a 82 milioni di euro, segnando un decremento del 6%, ma in aumento del 10% escludendo la plusvalenza per la cessione della quota nella società Zefer dal risultato 2013. L’utile netto del Gruppo risulta pertanto di 78 milioni di euro rispetto agli 81 milioni dell’esercizio 2013, segnando un decremento del 3%, ma in aumento del 14% escludendo la plusvalenza relativa alla cessione della quota nella società Zefer.

Avatar

Written by Chiara

Il Piccolo Principe diventa un parco divertimenti

Venezia 71, il meglio del weekend