Salone Nautico di Genova: yacht e ammiraglie

Presentate le novità Azimut, Ferretti, Overmarine, Perini, Dalla Pietà, Aicon e molte altre, tra spa, palestre, velocità e maneggevolezza

È partito sabato 6 ottobre il Salone Nautico di Genova. In esposizione le novità più lussuose nel campo degli yacht, dei maxi-yacht e non solo, tra spa a bordo, motori potenti, velieri e alta tecnologia.

Le prime imbarcazioni ad essere state lanciate con una cerimonia spettacolare, durante il giorno di apertura sono stati gli Azimut 95 e Azimut 58, anteprime mondiali del salone.  L’evento sul tema “Capture the Dream” è stato messo in scena dallo Studio Festi, che ha già realizzato parti delle coreografie durante la Cerimonia di Apertura delle Olimpiadi di Torino 2006. Uno spettacolo all’insegna del sogno e del colore blu per svelare i due yacht. L’Azimut 58 Flybridge introduce per la prima l’iBoat, un sistema di adattamento e applicazione dell’iPod al sistema audio dello yacht, mentre l’Azimut 95 Flybridge, nei suoi quasi 30 metri di lunghezza e negli oltre 175 mq di spazi dedicati alla vita in mare, detta nuove interpretazioni dell’eleganza Made in Italy.

Il lancio dell’Azimut 95 e dell’Azimut 58” – ha detto l’Ing. Federico Martini Amministratore Delegato di Azimut Yachts – “è un esempio concreto della nostra strategia di innovazione che ci vedrà lanciare sul mercato quindici nuovi modelli nei prossimi tre anni. Questi due nuovi yacht della gamma Flybridge sono il sinonimo dell’eccellenza del design e della qualità del Made in Italy, caratteristiche per le quali Azimut Yachts è riconosciuta in tutto il mondo come leader della nautica di lusso.

Ormeggiate l’una a fianco all’altra, le due star del salone 2007, la Santa Maria, veliero di 56 metri creato da Perini Navi, e il Mangusta 165 Open presentato da Overmarine.

Il primo ha uno scafo in lega di alluminio ed è dotato di 1500 metri quadrati di piano velico, che sono sostenuti da due alberi in alluminio rispettivamente di 58 metri per la maestra e 48 per la mezzana, gestiti da tredici reel captive winches elettrici a controllo elettronico, cuore della rivoluzione tecnologica aperta dal cantiere viareggino. L’imbarcazione raggiunge 15 nodi di velocità, ha interni classici e aree spaziose e luminose.

Il secondo, realizzato in materiale composito, con i suoi 50 metri di lunghezza è la più grande unità open di serie esistente al mondo. Nonostante le sue dimensioni, il Mangusta 165 Open riesce a raggiungere la velocità di 40 nodi, grazie alla carena realizzata dall’ufficio tecnico del cantiere, a tre motori Mtu da 3645hp ciascuno che azionano altrettanti idrogetti Rolls-Royce Kamewa e a un sistema di flaps attivi HumpFree comandati da un giroscopio, che contribuiscono anche ad aumentarne la stabilità in navigazione.

I brand del Gruppo Ferretti presenteranno nei prossimi giorni sei anteprime assoluteotto novità italiane. Tra queste il Ferretti 551, Ferretti 592, Ferretti 510, Ferretti 881 RPH e il Pershing 72’.

Accanto a questi, il primo scafo della nuova linea dislocante CRN 43, “Emerald Star”, varata lo scorso maggio, la più grande imbarcazione in materiale composito prodotta dal cantiere, un megayacht unico nel layout esterno così come nella sapiente disposizione degli spazi interni, che può ospitare dieci passeggeri e nove membri di equipaggio, ed è dotato di palestra con attrezzature Technogym e Jacuzzi. 

Si prosegue con il potente Bertram 630 che definisce lo standard più attuale per gli sport-fishing yacht di lusso, offrendo una combinazione senza precedenti di performance avanzate e progettazione sofisticata, con lo SportRiva 56’, uno yacht dalla filosofia “sporty glamour” all’insegna dell’inimitabile stile Riva, con gli Apreamare 32’ Open, 38’ Comfort Restyling, 64’, per arrivare ai Mochi Craft Dolphin 54’ e Dolphin 64’Fly e alla Navetta 26 di Custom Line.

Dalla Pietà ha presentato il DP50’, rielaborazione del 48’ presentato al Salone nel 1997, il DP 72’, e un’anteprima mondiale per il settore nautico, beauty on-board, che permette di allestire sulla propria imbarcazione una cabina benessere, con un’apparecchiatura che unisce le virtù di acqua, aromaterapia e cromoterapia per trattamenti di ispirazione talassoterapica e termale. Il tutto con la professionalità di specialisti disponibili a bordo e nelle tappe prefissate.

Debutto a Genova anche per il Targa 64 Gran Turismo di Fairlaine, che si basa sul successo del Targa 62 Gran Turismo, caratterizzato dal tetto retrattile e il più grande parabrezza a vetro singolo al mondo. Nuovo scafo e rivoluzionario sistema di propulsione Volvo Penta IPS per il Targa 44 Gran Turismo, novità dello stesso cantiere.

Tiara Yachts ha presentato l’ammiraglia 5800 Sovran, dalle prestazioni elevate e dalla facilità di manovra, e il 3900 Sovran, maneggevole e confortevole. Sobrio e tradizionale il Grand Banks 72 piedi della linea Aleutian con ampi spazi laterali, mentre presenta linee equilibrate e piacevoli il Grand Banks 59’, sempre della linea Aleutian.

Accanto all’Aicon 75 Fly e alle novità presentate da Baglietto e Cantieri di Pisa, 34m B-17 H198 Baglietto e Akhir 105’ H681 Cantieri di Pisa, altri yacht e maxi yacht, tra cui le novità Mondomarine, la flotta Tecnomar con il Velvet 100, la flotta Falcon, con 86′, 90′, 102′ e 115′.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Chez Toutou, il lusso per gli animali

Parigi: le ultime sfilate