Salone Nautico di Genova

Più spazi, più barche, più novità

Oltre 1500 espositori coinvolti, 2500 imbarcazioni previste , centinaia di  novità annunciate in anteprima per oltre 300 mila visitatori attesi. Questi i numeri della 48esima edizione del Salone Nautico Internazionale presentato il 3 settembre 2008 a Milano da Fiera di Genova e UCINA, gli organizzatori della manifestazione, in programma nel capoluogo ligure dal 4 al 12 ottobre.

La manifestazione consolida la sua leadership internazionale grazie alla completezza merceologica,  alla qualità degli spazi espositivi e all’impegno tangibile di continua evoluzione testimoniata quest’anno dal nuovo padiglione B progettato dall’architetto Jean Nouvel e da una nuova darsena interamente dedicata alla vela che permette di ampliare significativamente l’esposizione di questo comparto.

“Proporre novità è ormai da diversi anni una consuetudine per il Salone Nautico Internazionale di Genova e per il nostro quartiere fieristico. – commenta il presidente di Fiera di Genova Spa, dr. Paolo Lombardi – In occasione della 48^ edizione, in particolare, le novità proposte sono di rilievo assoluto, coerentemente orientate a confermare il ruolo del Salone come momento d’incontro e di confronto internazionale per gli addetti ai lavori e per tutti gli amanti della nautica da diporto. Rinnovarsi, edizione dopo edizione, per il Salone Nautico di Genova significa interpretare le esigenze di un  mercato in continua evoluzione cercando contemporaneamente di rendere ogni anno più efficace e solida la macchina organizzativa del quartiere. Un’edizione del Salone insomma che risponde con innovazione, razionalità e qualità al mercato mondiale, che riconosce in Genova il punto di incontro ideale per chi ama e lavora al successo della nautica da diporto e che getta le basi  per le novità che verranno nel 2009”.

A confermare la crescita complessiva della manifestazione le oltre 600 imbarcazioni esposte in acqua – settanta in più rispetto al 2007-  lungo le 30 banchine e l’ampliamento dei percorsi vista mare che raggiungono quest’anno i 9 chilometri di lunghezza.

Emblematica anche la crescita delle novità in esposizione, 600 solo per quanto riguarda le imbarcazioni, con un incremento del 40% rispetto allo scorso anno. Il 57% delle imbarcazioni esposte apparterranno alla fascia fino a dieci metri, 107 le navi da diporto. Ammiraglie dell’edizione del 2008 due gioielli del made in Italy: il Baglietto 53 metri “Gitana” per le imbarcazioni a motore e il Perini Navi 45 metri “Heritage” per le imbarcazioni a vela.

I nuovi spazi espositivi a terra e a mare permettono a UCINA di rispondere concretamente alle necessità delle aziende e di dare un sostegno determinante ai settori che ne hanno maggiormente bisogno.

“Siamo soddisfatti del lavoro svolto – dichiara Anton Francesco Albertoni, Presidente UCINA. -Siamo sicuri di aver rinnovato il Prodotto Salone, di averlo migliorato e fatto crescere soprattutto in qualità e di poter offrire agli operatori e al pubblico un evento di altissimo livello, senza rivali al mondo, all’altezza della leadership delle nostre aziende  e  al   Servizio del Mercato.”

Grandi novità quindi nell’assetto merceologico del 48° Salone Nautico Internazionale che qualifica e migliora ancora l’esposizione. Il padiglione S al piano terreno – ventimila metri quadrati – sarà interamente dedicato al primo acquisto. Negli anelli superiori – oltre alle strumentazioni elettroniche per la navigazione attrezzature per la pesca sportiva e le attrezzature per i porti – il visitatore troverà i servizi, da quelli finanziari (bancari e leasing) a quelli turistici e della portualità.
L’utilizzo completo delle superfici espositive del nuovo padiglione B offre una soluzione espositiva unica al mondo e di grande scenografia. Ventimila metri quadrati su due piani ospiteranno al piano terra i produttori di imbarcazioni a motore che offrono ampiezza di gamma e che possono esporre  dai 6 fino a 16 metri a terra  e le lunghezze superiori, a mare, sulla banchina adiacente; al primo piano le imbarcazioni pneumatiche, con un’offerta ampissima che va dal tender ai mega gommoni di oltre 20 metri, che continua nel padiglione D, con i modelli più tecnologici.

La vela cresce e si qualifica con un’offerta sempre più ampia: circa 200 le imbarcazioni esposte nelle darsenette, lungo le quattro banchine che coronano il piazzale di Mondoinvela e nella nuova darsena di ponente. A terra, nel piazzale un mondo tutto dedicato alla vela: derive, tecnologia, accessori, abbigliamento tecnico, le associazioni sportive e dei diportisti.

Per il pubblico professionale (che rappresentava il 23% del totale presenze nell’edizione 2007) una tappa importante del Salone è TechTrade.

Si conferma la configurazione merceologica  e scenografica sotto la tensostruttura di marina uno e nel grande marina, con l’ampissima esposizione dei grandi marchi italiani e internazionali di imbarcazione a motore medio grandi, fino alla favolosa banchina  dei grandi yacht.

Per la prima volta, il Salone Nautico Internazionale offre alla città e al pubblico un momento reale di contatto e interazione con la nautica, grazie alla creazione di una vasca per le prove di piccole derive e canoe realizzate in collaborazione con il Comune di Genova e la Porto Antico S.p.a.. Per i nove giorni della manifestazione la Piazza delle feste al Porto Antico si trasformerà nello Stadio del mare in linea con la filosofia del progetto Navigar m’è dolce di UCINA.

www.genoaboatshow.com

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Auto d’epoca all’asta

Il raffinato Porta iPhone di Louis Vuitton