Salone Nautico di Genova, 50° edizione

Dal 2 al 10 ottobre 2010

È stata presentata oggi, 21 luglio 2010, in una conferenza stampa a Milano, la cinquantesima edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova, in programma alla Fiera di Genova dal 2 al 10 ottobre. “Un traguardo importante, costruito anno per anno con la consapevolezza di operare concretamente per lo sviluppo del sistema economico della nautica nazionale”, commenta Paolo Lombardi, Presidente di Fiera di Genova Spa.

Innovazione, completezza merceologica e qualità saranno i segni distintivi della manifestazione che con una progressione continua nell’arco di quasi mezzo secolo si è confermata come uno dei più importanti punti di riferimento internazionali per l’intero settore della nautica da diporto.

E’ un risultato basato su tre linee guida principali, sviluppate dai professionisti che hanno lavorato al Salone nel corso della sua storia – prosegue Lombardi – : cogliere esigenze e opportunità espresse dal mercato della nautica da diporto, uno dei più dinamici ed attraenti in questi anni, mettere a frutto lo specifico potenziale di sviluppo delle strutture di Fiera di Genova che, con la sua peculiare collocazione fronte mare, ne cuore del principale sistema portuale e di uno dei più ampi distretti della produzione nautica in Italia, beneficia di un indiscusso vantaggio competitivo. Terza linea guida è il fare sistema, collaborare e sviluppare valore. Veniamo da due anni di mercato difficile, ma le aziende non hanno abbandonato la loro presenza a Genova. Intanto, in attesa di sviluppare il prossimo piano industriale, ci siamo concentrati sul miglioramento di una serie di snodi organizzativi e funzionali.

Conferme e novità positive per quanto riguarda le collaborazioni, che vede unire le competenze di Fiera di Genova a Ucina, senza dimenticare la sponsorizzazione di Rolex, che si conferma “orologio ufficiale” del salone e rilancia la sua partecipazione per un triennio.

La rassegna – che si svilupperà nei settori delle imbarcazioni a motore, a vela e pneumatiche, motori, abbigliamento tecnico, accessori, turismo nautico e servizi – si presenta in proiezione, a oltre due mesi data, con 1.400 espositori, 2.300 barche di cui 500 in acqua. Alto il tasso di internazionalità con oltre il 36% di espositori esteri. Supera 500 il numero delle novità. Fra queste sono in aumento le imbarcazioni sotto i 10 metri, a sottolineare il valore dato alla piccola nautica.

Numeri che attestano la vitalità della manifestazione che, in uno scenario economico mondiale che obbliga le aziende a strategie commerciali selettive, si accredita sempre di più come appuntamento imprescindibile per il mercato.

Il Salone Nautico oggi – commenta Anton Francesco Albertoni, Presidente di Ucina – non è solo una vetrina espositiva nautica ma anche il momento per fare il punto suoi valori in campo per le imprese, per le istituzioni, per i buyer, per gli appassionati. Una grande vetrina per la produzione, un momento di verifica per le politiche di settore e un indispensabile indicatore di mercato. Tutto ciò grazie ad un’intensa attività organizzativa di convegni, seminari, tavole rotonde, eventi collaterali.

Dopo un 2009 difficile, che ha messo a dura prova la capacità di tenuta di diverse aziende del comparto, la nautica italiana sta affrontando un 2010 altrettanto complesso. Pur in presenza di segnali di lieve miglioramento, la tendenza generale è all’insegna della cautela, nella consapevolezza che il recupero dei livelli di produttività raggiunti negli anni precedenti alla crisi economica rappresenteranno ancora per un po’ un traguardo lontano.

Le prime elaborazioni dei dati consuntivi 2009, confermano la forza del nostro made in Italy e del comparto della nautica da diporto in particolare.

Siamo convinti – dichiara Albertoni – che al momento della ripresa economica la nautica da diporto sarà uno dei settori con maggiori margini di crescita. Le nostre aziende hanno sempre saputo anticipare le tendenze del mercato e stanno tuttora investendo per meglio cogliere i primi segnali di ripresa”.

Il Salone Nautico di Genova 2010 conferma il suo lay out, apprezzato dal pubblico per la facilità di individuazione dei diversi settori merceologici e per la spettacolarità della parte floating, oltre centodiecimila metri quadrati di specchio acqueo, e nove chilometri di percorsi sul mare. Assodato l’utilizzo della darsena di ponente per il settore vela, mentre per quanto riguarda le superfici a terra – quattro padiglioni, una tensostruttura sul mare e ampi spazi outdoor – sono stati ulteriormente rivisitati alcuni allestimenti.

Torna TechTrade, la sezione dedicata ai componenti e agli accessori per la nautica da diporto che nelle giornate di lunedì 5 e martedì 6 ottobre sarà riservata preferenzialmente all’incontro b2b tra gli operatori della filiera nautica. Per favorire inoltre gli incontri B2B con gli operatori esteri durante la manifestazione, Ucina intende quest’anno valorizzare tali iniziative di concerto con i valori espressi nell’ambito dell’accordo di settore con il MISE e l’ICE per la promozione e il sostegno all’export. La missione operatori sarà estesa quindi nella sua durata e numero di invitati con l’obiettivo di raddoppiare la presenza degli operatori professionali esteri al Salone rispetto allo scorso anno, favorendo le provenienze da mercati strategici quali la Cina, India, area Nordafricana e Sudamericana. Tra le varie iniziative pensate per il cinquantenario del Salone, Ucina ha previsto, come di consueto, un calendario di talk show di confronto su tematiche di natura istituzionale.

Oltre a convegni e conferenze, non mancheranno appuntamenti dedicati al grande pubblico, in cui verrà coinvolta l’intera città di Genova.

Non possono mancare festeggiamenti per il traguardo dei cinquanta anni del Salone – conclude Lombardi – Festeggiamenti a cui stiamo lavorando in collaborazione con le autorità locali. Per celebrare il successo di questi anni intendiamo comunque privilegiare la qualità complessiva del Salone, la facilità dell’incontro della domanda con l’offerta, il comfort dei visitatori e dei professionisti. Il 50° Nautico è la prima tappa di un nuovo percorso che avrà come obiettivo un’ulteriore fase di sviluppo, in particolare in termini di qualità e dove il quartiere fieristico, è destinato a confermarsi lungo tutto l’anno contro di eccellenza per la nautica internazionale”.

Written by Redazione

Aniston hot per Lolavie

L’occhiale da sole è in titanio