Salone di Ginevra 2009: Namir

Giugiaro & Frazer-Nash firmano l’ ibrida più veloce al mondoDebutta al Salone di Ginevra, insieme a Rolls Royce, alla Maserati, alla Lamborghini e a molte altre, anche la nuova concept Car firmata Italdesign Giugiaro & Frazer-Nash.
Il prototipo si chiama Namir rappresenta la nuova tappa del percorso iniziato nel 2004 dall’azienda torinese con il progetto nella ricerca e sviluppo di auto sportive alimentate da sistema ibrido.

Carattere deciso e decisamente sportivo, Namir è una coupé in grado di offrire prestazioni da supercar con oltre 300 km/h di velocità massima e un’accelerazione che la porta da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e da 0 a 200 km/h in 10,4 secondi.
A renderla davvero speciale ci pensa il sistema, sviluppato dall’azienda inglese fondata da Archibald Frazer-Nash nel 1923, che  abbina un motore rotativo endotermico di 814 cc a quattro motori elettrici, garantendo un’autonomia di 39 km/l ed emissioni di CO2 inedite: inferiore a 60 grammi per km percorso.
Unione, che in questo caso fa davvero la forza, anche nella creazione di telaio, carrozzeria, meccanica e layout. Lo stile degli esterni e degli interni, infatti, è stato progettato dal Centro Stile di Italdesign Giugiaro mentre la parte elettrica ed elettronica è stata eseguita in collaborazione con Frazer-Nash.
Namir ha tutte le caratteristiche per divenire l’auto ibrida più veloce al mondo abbattendo così anche le ultime reticenze verso queste macchine, si spera sempre meno, del futuro.

Avatar

Written by Francesca

Stilisti on Tour

Le borse dell’AI 09-10