Saldi invernali 2018, date di inizio e fine: la guida per non trovarsi impreparati

Saldi invernali 2018: date e info per portare a casa le migliori offerte

Il Natale e il Capodanno sono passati ed è quindi scattato, come tradizione, il momento dei saldi invernali. In questo 2018, a partire è stata la Basilicata per essere seguita dalla Valle d’Aosta: tutte le altre regioni, ad eccezione della Sicilia, vedranno invece arrivare i saldi invernali il 5 gennaio. Vi lasciamo comunque al calendario completo con le date di inizio e fine, ma non solo: quest’oggi abbiamo pensato di redarre una breve guida agli acquisti.

I saldi invernali 2018 sono alle porte ed è quindi tempo di pensare alla strategia più adatta per acquistare i propri prodotti del cuore, siano essi abbigliamento, accessori per l’home decor o prodotti make-up e beauty. La regola generale è e sarà sempre solo una: partire preparati. Il nostro consiglio è quello di fare un giro di perlustrazione già in questi giorni, resistendo alla tentazione di acquistare tutto ciò che piace ma soprattutto prendendo nota di quelli che saranno i prodotti da avere assolutamente. Questa tecnica è utilizzabile, ovviamente, sia nei negozi fisici sia in quelli online: all’interno di questi ultimi è altresì possibile creare la propria wishlist e, in alcuni casi, addirittura inserire già nel carrello le proprie scelte attendendo poi il momento in cui saranno scontati.

Veniamo quindi al punto più dolente dei saldi invernali: quanto aspettare prima di acquistare? In generale, il suggerimento è di attendere qualche giorno dopo l’inizio così da potersi accaparrare i propri prodotti preferiti al miglior prezzo, ma senza doversi accontentare della taglia in meno. Attenzione però a non aspettare troppo: durante gli ultimi giorni dei saldi potrebbe essere quasi impossibile trovare ciò che si desiderava da tempo.

Rebecca Fassone

Written by Rebecca Fassone

Epifania 2018, dove andare in Europa: i migliori appuntamenti del Vecchio Continente

Alpine A110 prezzo, uscita e news: torna in strada un mito anni Settanta