Roberto Cavalli affronta Il ComuniCattivo

Il 2 febbraio una lunga intervista su Radio 1 Rai

Domani, venerdì 2 febbraio alle 15.37, gli ascoltatori di ComuniCattivo su Radio 1 Rai avranno la possibilità di ascoltare una lunga intervista a Roberto Cavalli.

Righetti ripercorrerà tutta la vita dello stilista dalle aspirazioni di ragazzino negato dal punto di vista scolastico a quelle di creativo riconosciuto in tutto il mondo.

La moda non era nei suoi pensieri di bambino: è diventato stilista per conoscere le belle ragazze o meglio per conquistarne una.
Nel mondo che lui definisce “baraccone” ci è entrato per puro caso con una bella t-shirt dipinta a mano e c’è rimansto con volontà e impegno rinunciando a nottate in discoteca e lavorando per anni venti ore al giorno.

Sacrifico quindi, ma anche soddisfazione dalle piccole grandi conquiste di ogni giorno e dall’amore per le belle donne.
Inventore di una nuova forma di comunicazione nella moda, in cui bisogna essere capaci anche di vendere se stessi e di uno stile innovativo come il patchwork anche per l’uomo o le stampe originalissime.
Esteta e amante per le persone belle, ma capace anche di dare all’esteriorità un’importanza relativa. Quello che lo differenzia veramente dai suoi colleghi stilisti è però forse l’amore che ci mette nel creare l’abito ideale per la sua donna ideale.

Il sogno di oggi è quello di dare il suo nome a un life style alberghiero, ma anche far indossare dell’intimo pitonato a Berlusconi per esaltarne l’ironia e nel cassetto custodirà sempre quello di fare con una barca a vela di dieci metri la traversata dell’oceano Atlantico.

Ricordi, formazione, famiglia, interessi e molto altro lo potrete ascoltare e scoprire domani su Radio 1 a “Confessionale del ComuniCattivo” un’intervista senza censura per dire ai ragazzi “credete in voi stessi, credete in qualcosa, però metteteci tanta volontà”.

Avatar

Written by Redazione

Carnevale veneziano: tra maschere e tradizione

Börlind City Spa: è arrivato il Beauty Defect Repair