La magia della Riviera di Levante

I luoghi più esclusivi e le mete più belle

A un passo da Torino e Milano e vicinissimi alla Toscana, i piccoli tesori del Levante ligure, circondati dagli Appenini e dal mare, offrono la possibilità di escursioni lampo per il week end o soggiorni più lunghi tra il romanticismo e la magia degli antichi borghi di pescatori.

Camogli e Santa Margherita Ligure, Portofino, Rapallo, Lerici e tanti altri paese offrono paesaggi indimenticabili e suggestivi.

Tra il piccolo centro di Camogli dalle suggestive case alte e dai colori vivaci, e Santa Margherita Ligure, è incastonato Portofino. Il nucleo storico si affaccia sul famoso porticciolo, di fronte al quale si trova la caratteristica piazzetta, ricca di bar, ristoranti e boutique esclusive.

Da visitare il Castello Brown e la Chiesa di San Giorgio. Per chi ama escursioni subacquee il mare offre un ambiente molto ricco di anfratti e piccole grotte che hanno favorito lo sviluppo di una ricca fauna, che comprende anche il corallo rosso, mentre chi ama il trecking il territorio è ricco di itinerari, uno dei quali porta all’abbazia di San Fruttuoso. Per non parlare delle uscite in barca in vela: navigando, la vista che si offre dal mare è particolarmente suggestiva.

Spostandosi verso la Toscana troviamo Sestri Levante, con la suggestiva Baia del Silenzio, e Levanto, per arrivare alla prima delle celebri Cinque Terre, Monterosso.

Il colle San Cristoforo lo divide in due parti collegate dal tunnel della vecchia ferrovia: da una parte c’è il borgo vecchio, dall’altra la spiaggia di Fegina, dominata dalla celebre statua di Nettuno che sorregge sulle spalle la terrazza di una villa, diventata il simbolo del paese. Da visitare la chiesa di San Giovanni Battista del XIV secolo e il convento e la chiesa cappuccina di San Francesco, del XVII secolo.

A seguire Vernazza, di origine medievale, con stretti vicoli che portano ai terrazzamenti coltivati a vite. Degne di nota la chiesa dedicata a Santa Margherita di Antiochia, alcuni palazzi antichi e la torre di avvistamento, posta su uno sperone di roccia da cui si ha una visione panoramica di tutta l’area circostante.

Corniglia è l’unica delle Cinque Terre a non avere un accesso diretto alla costa e la montagna qui sembra precipitare sul mare. Tra Manarola e Riomaggiore si snoda la strada chiamata la Via dell’Amore, stretto sentiero, intagliato nella roccia a strapiombo sul mare.

Riomaggiore è il principale centro di produzione vinicola della zona. L’ambiente è spettacolare, le case sono addossate l’una all’altra, tra le scogliere e un anfiteatro di vigneti, orti e oliveti.

Infine, Lerici, definito ‘La Perla del Golfo’, una città che offre la naturale bellezza dei luoghi e ai monumenti storici. Oggi Lerici vive la sua dimensione di piccolo, esclusivo punto turistico conservando ancora intatte le testimonianze del suo passato. Soggiornano qui, durante la bella stagione, alcune tra le più importanti e famose voci della poesia e della letteratura contemporanea.

E ancora santuari in cima alle colline, vigneti, cantine, oliveti, parchi marini per vacanze all’insegna del relax e della natura.

Dove alloggiare

www.hotelsplendido.com

Avatar

Written by Redazione

Nettare sublime: il Barolo Damilano

Lo yacht sottomarino, per i turisti dei fondali