Riviera 600, la barca a idrogeno

La novità presentata da Frauscher Boats è pronta per la produzione in serie

Arriva dall’Austria la prima imbarcazione elettrica al mondo alimentata con celle a combustibile di idrogeno. Il Riviera 600 nasce dalla partnership tra le società austriache Fronius, Bitter e Frauscher.

L’unica fonte di energia dell’imbarcazione è l’idrogeno. Il meccanismo è semplice e assolutamente “verde”: il cantiere Frauscher produce il motoscafo Riviera 600 (6 mt di lunghezza per 2,2 mt di larghezza) a propulsione elettrica, su cui viene installata una pila a combustibile prodotta dalla Fronius che trasforma l’idrogeno in elettricità. Bitter, la terza azienda coinvolta nel progetto, ha studiato il sistema di distribuzione dell’idrogeno. Le tre aziende hanno studiato un sistema integrato che prevede anche la fornitura di una stazione di rifornimento, la Clean Power, in grado di ricaricare le pile a idrogeno e rendere quindi l’approvviggionamento di idrogeno semplice ed economico. La Clean Power è equipaggiata con 250 mq di pannelli solari fotovoltaici, collegati a un micro impianto in grado di produrre per elettrolisi l’idrogeno sufficiente a far navigare una barca per oltre 8mila km l’anno.

Il risultato è una barca ecologica al 100% e un sistema integrato per ottenere il combustibile ecologico a impatto zero. Inoltre, grazie alla propulsione elettrica anche la rumorosità non è più un problema.

Highlights del progetto Riviera 600
Motore elettrico. 4kW di potenza che permette di navigare a 6 nodi e portare la barca anche senza patente.
Scarico. Dallo scarico di poppa esce acqua, unico sottoprodotto della trasformazione dell’idrogeno in energia elettrica prima e meccanica poi.
Bombola idrogeno. Contiene 7.800 litri di idrogeno compresso a 350 bar e consente un’autonomia di 80 km. Pesa circa 20 kg.
Pila a combustibile. E’ la pila che trasforma l’idrogeno in energia elettrica. Pesa la metà delle tradizionali batterie ma ha un’autonomia doppia.
Clean Power Station. In questa stazione di servizio si produce (sino a 823 kg l’anno per circa 1.100 bombole pari circa a 27.200 kW) e si distribuisce l’idrogeno. Per rifornire la barca si sostituisce semplicemente la bombola o si ricarica. Tempo per l’operazione: 5 minuti (contro le usuali 8 ore per la ricarica di una batteria elettrica tradizionale).
Costo. 150mila euro per barca e sistema, in consegna nel 2010

Dettagli tecnici
Fuel Cell system: Fronius celle a energia da 4 kW per 48 V, efficienza +47% del tradizionale
Bombola energia: 26 lt – 350 bar – 0,7 kg idrogeno
Produzione idrogeno, capacità annua: 823 kg per elettrolisi/27.200 kW/1.100 bombole
 
Scheda tecnica
Motorizzazioni a disposizione:
-Elettrico alimentato a idrogeno da 4kW
-Ibrido Steyr Hybrid (250Hp / 48V 7Kw);
-Diesel Volkswagen TDi 3.0 (265Hp);
-Benzina Volvo 4.3 Gxi (225Hp); Volvo 5.7 Gxi (320Hp)
Lunghezza fuori tutto: 6,06 m
Larghezza massima: 2,20 m
Peso con motori: 1.400,00 Kg (circa)
Portata persone: 6
Capacità carburante: 175 lt
Carena: G. Nissen
Progetto: Frauscher
Categoria progettazione: C

Importatore per l’Italia – Cantiere Nautico Feltrinelli – via Libertà, 59 – 25084 Gargnano (Bs)
Tel. 0365 71240 – [email protected]

Avatar

Written by Redazione

Le terme secondo Mario Botta e Matteo Thun

Hotel in musica nell’estate 2009