Richemont vola nel 2011-2012

Balzo del 43% degli utiliRichemont, gruppo del lusso proprietario di marchi prestigiosi tra i quali Jaeger-LeCoultre, Cartier, Roger Dubuis e Van Cleef & Arpels, ha chiuso il proprio esercizio 2011-2012 con un fatturato pari a 8,8 miliardi di euro, in crescita del 29% rispetto all’anno precedente.

Ancor più positivo l’andamento dell’utile netto, che ha fatto segnare un incremento del 43% rispetto all’esercizio precedente, attestandosi a quota 1,54 miliardi di euro.

A trainare in alto i numeri del primo produttore al mondo di gioielli e orologi ha contribuito soprattutto la perfomance sul mercato Asia-Pacifico, che ha visto un’impennata dei ricavi del 43% e rappresenta oggi l’area geografica più importante per il gruppo, con vendite per 3,6 miliardi di euro.

Molto bene anche il mercato americano, con una crescita del 30%, e quello europeo, che ha visto un incremento delle vendite del 20%.

Praticamente in contemporanea con la pubblicazione dei dati 2011-2012, Richemont ha annunciato l’intenzione di riacquistare nel giro dei prossimi due anni fino a 10 milioni di propri titoli di classe A.

Written by Redazione

Venduto il diamante di Maria de Medici

Selfridges, il miglior department store del mondo