Luxgallery > Celebrità > In ricchezza e in povertà: i divorzi vip più costosi di sempre

In ricchezza e in povertà: i divorzi vip più costosi di sempre

Anche i ricchi piangono. Divorziare ad Hollywood, ma non solo, non è infatti uno scherzo. Lo sanno bene le star del cinema, soprattutto quelle multimilionarie, che hanno guadagnato non poco girando film, producendoli, o recitandoli.  Perché più si è ricchi, più si è vip, più bisogna sborsare per mantenere l’altra metà.

Tra i divorzi oltreoceano più costosi certamente quello di Ben Affleck, che secondo i ben informati verserebbe all’ex moglie Jennifer Garner, a cui è toccato l’affido dei tre figli, 145 milioni di euro. Altrettanto poco economico il divorzio tra Harrison Ford e Melissa Mathison. A causare la separazione tra i due nel 2004 l’innamoramento di lui per Calista Flockhart, l’attrice della serie tv Ally McBeal, ora attuale moglie dell’attore. Harrison Ford avrebbe sborsato per il divorzio ben 85 milioni di dollari. Stessa storia per Mel Gibson, che è stato sposato con Robyn Moore per 26 anni. La coppia ha avuto sette figli, insomma sembrava un’unione ormai consolidata, invece come una doccia in fredda arrivò il divorzio nel 2006, che sarebbe costato a Mel Gibson circa 425 milioni di dollari da versare alla ex moglie.

Nemmeno Madonna e l’ex marito Guy Ritchie ci sarebbero andati troppo leggeri: dopo otto anni – un record se si pensa alla durata dei flirt della cantante di Like a Virgin! – nel 2008 decisero di separarsi e il divorzio sarebbe costato tra i 76 e i 92 milioni di dollari.

Volete sapere quale è stato il divorzio più costoso in Italia? Non è difficile rispondere. Quello di Silvio Berlusconi e Veronica Lario. Tra le separazioni con cifre da capogiro ci sarebbero poi: quella tra Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic, quella tra Rosanna Schiaffino e Giorgio Falck, quella di Katia Ricciarelli e Pippo Baudo. Anche il divorzio tra Gigi D’Alessio e Carmela Barbato è da annoverare tra i più costosi: il cantante partenopeo ogni mese pare versi alla ex 15mila euro.

 

 

Tags:

,