Renzo Piano, stipendio di senatore a vita ai giovani

L’archistar genovese finanzia i nuovi talenti dell’architettura
La generosità è una delle tante qualità di Renzo Piano.

L’archistar genovese, nominato il 30 agosto 2013 senatore a vita dal Presidente della Repubblica Italiana, ha deciso di devolvere il cospicuo stipendio da parlamentare a favore delle giovani promesse dell’architettura, impegnate in progetti di riqualificazione urbana.

Il neosenatore Piano ha espresso la sua nobile “volontà” dopo l’incontro degli scorsi giorni con il Capo dello Stato Giorgio Napolitano: “credo nel ruolo della politica, che viene da polis, la città. E credo anche che questa sia la strada giusta per mettere la mia esperienza al servizio del Paese. Un Paese bellissimo, ma proprio per questo motivo fragile e bisognoso di protezione”.

Tra le iniziative che saranno stipendiate dalla busta paga dell’architetto italiano emergono il recupero delle periferie cittadine e il consolidamento di strutture pubbliche esistenti come le scuole.

Nel suo ufficio di Palazzo Giustiniani il senatore a vita ha già riunito un gruppo operativo di lavoro costituito da personalità che hanno collaborato con lui nella realizzazione di importanti progetti in Italia e nel mondo.

Oltre alla sua esperienza, Renzo Piano questa volta mette anche il suo stipendio al servizio del Paese, un’entrata che si aggira sui 13mila euro netti al mese.

Avatar

Written by Chiara

Festival del Cinema di Roma 2013, Club7

Gisele Bündchen torna in passerella