Relais & Châteaux, guida 2014

60 anni al top

Fondata 60 anni fa da grandi albergatori e chef di talento, Relais & Châteaux ridefinisce ancora oggi gli standard dell’eccellenza nell’ambito dell’ospitalità.

Non si tratta di una catena, ma di un’Associazione di 515 dimore di lusso, che riunisce proprietari, maîtres de maison, grand chef e chef.

Relais & Châteaux ha chiuso il 2013 con un fatturato globale di 1,7 miliardi di euro.

“Relais & Châteaux è entrata nell’era della modernità con una rete di associati oggi più internazionale, che ha riportato una crescita del 18%. L’Associazione si è evoluta verso un modello più imprenditoriale per sostenere la nostra crescita rispettando, nel contempo, i valori fondamentali che ci hanno sempre caratterizzato” ha dichiarato al termine dei suoi 8 anni di presidenza Jaume Tàpies, Presidente internazionale uscente di Relais & Châteaux.

Philippe Gombert e Jaume Tapiès

Al suo posto subentrerà Philippe Gombert – figlio e nipote di albergatori, ex avvocato dell’Ordine di Parigi, proprietario del Château de la Treyne (Francia), diventata membro Relais & Châteaux nel 1992 – che ricoprirà il ruolo di Presidente internazionale Relais & Châteaux per i prossimi 4 anni.

Eletto in occasione del 39esimo Congresso Internazionale, che si è tenuto a Berlino dal 17 al 19 novembre, dichiara: “a Berlino, il cuore della nostra Associazione non ha smesso di pulsare. Sono orgoglioso di essere riuscito a riunire intorno a me un team internazionale rappresentativo delle nostre culture e delle nostre sensibilità; un team giovane ma esperto guidato dalla volontà di mettere Relais & Châteaux al servizio di tutti i suoi Associati. Siamo albergatori appassionati e ristoratori di talento indipendenti, convinti dell’assoluta necessità di fare parte di una rete solida e capace di offrire ai nostri ospiti esperienze davvero uniche, per scoprire il mondo e i suoi sapori inaspettati”.

In occasione del 60esimo compleanno, l’Associazione ha presentato una Guida internazionale ancora più ricca che conta 36 nuove dimore, 8 nuove destinazioni (Croazia, Lettonia, Repubblica Dominicana, Corea del Sud, Russia, Ecuador, Mauritius, Turchia), 9 città in più (Londra, Seoul, Riga, Quito, Valparaiso, Seattle, Calgary, Johannesburg e Hangzhou) e 12 nuovi Grand Chef di cui 7 nuovi: Thierry Drapeau del Restaurant Thierry Drapeau (Francia), Toni Mörwald del Toni M. (Austria), Kyungwon Park del Si-Wha-Dan (Corea del Sud), Jason Franey del Canlis (Stati Uniti), oltre a 2 presenze italiane (Gian Pietro Vivalda e Fabio Pisani) e 5 chef promossi a Grand Chef dopo aver fatto parte dell’Associazione per diversi anni come Philippe Vételé del Anne de Bretagne (Francia) o Franck Reynaud dell’Hostellerie du Pas de l’Ours (Svizzera).

Tra le nuove iniziative vi segnaliamo anche la presentazione di 85 Ville & Dimore private e il lancio della nuova collezione di cofanetti regalo Création: 14 creazioni originali per gustare l’alta gastronomia, concedersi fughe in luoghi eccezionali o sperimentare un viaggio dei sensi. 2.800 esperienze uniche da regalare ovunque nel mondo.

Cofanetti regalo Création

www.relaischateaux.com

Avatar

Written by Chiara

Marc by Marc Jacobs, outlet a Venezia

Historic Hotels of Europe