Re Felipe rompe con Juan Carlos: “Rinuncio all’eredità di mio padre”

Il sovrano rinuncia a qualsiasi attività, investimento o struttura finanziaria la cui origine, caratteristiche o finalità potrebbe non essere conforme alla legalità o ai criteri di rettitudine e integrità

Il re di Spagna Felipe VI ha deciso di rinunciare all’eredità di suo padre Juan Carlos. La notizia arriva direttamente da El País, citando un comunicato della casa reale in cui si annuncia che il re emerito cessa di percepire il fondo stanziato per lui nel bilancio della casa reale.

No money

“Soldi la cui origine, caratteristica o finalità potrebbero non essere in consonanza con la legalità o con i criteri di rettitudine e integrità che presiedono alla sua attività istituzionale e privata e che devono ispirare l’attività della Corona.” Felipe IV di Spagna

La decisione di Re Felipe VI arriva dopo l’emergere degli scandali legati ai conti di Juan Carlos ed è la seconda grave crisi familiare degli ultimi anni, dopo quella con la sorella, l’Infanta Cristina per gli affari del marito Iñaki Urdangarin, attualmente in carcere. Insomma, al Re Felipe non vuole che in Spagna ci sia corruzione e per questa ha deciso di optare per decisioni sempre più drastiche.

Misure drastiche

La casa reale spagnola informa che il re emerito Juan Carlos non riceverà più la dotazione di bilancio che concede annualmente e che negli ultimi anni ha raggiunto 194.232 euro all’anno. Questa decisione, arriva dopo l’avvio da parte della Procura dell’Anticorruzione di un’indagine su presunti 100 milioni di euro che il re emerito avrebbe ricevuto su un conto svizzero. Il figlio Felipe VI prende le distanze e rinunci a tutti i soldi che per legge avrebbe dovuto ricevere da suo padre.

Avatar

Written by chiaradinunzio

Coronavirus, la regina Elisabetta e il marito Filippo fuggono da Londra: «Troppa gente»

Lady Gaga Coronavirus auto-quarantena: “Non è facile per nessuno, ma la cosa più giusta da fare adesso”