Qualcosa di più di una spaghettata!

Tagliolini con la Bottarga dello Chef Dario Biotti di Congusto per un’esperienza multisensoriale
Ormai c’è luce fino a tardi, le sere sono piacevolmente tiepide e allora cosa c’è di meglio che invitare gli amici per una bella cena in terrazza? Qualcosa di più della semplice spaghettatta ma certamente non una cena da dieci portate, basta un bel primo saporito e colorato e la serata prenderà l’avvio!
Per stupire i vostri ospiti potrete proporre una cena che sia all’insegna della riscoperta dei sensi attraverso originali giochi di sapore, odore, sonorità e luci.

Partiamo con la vista uno dei sensi che per primo ci comunca sensazioni…
Scegliere con cura i materiali, gli accostamenti cromatici non basta più, proviamo quindi a stuzzicare la vista dei nostri ospiti, invitandoli a “mangiare con gli occhi”(Giò Ponti).
Via libera ai primi colorati e vivaci, come questi Tagliolini con la Bottarga dello Chef Dario Biotti di Con gusto, ideali per dare un po’ di vivacità a una bella cena in terrazza, grazie al rosso acceso del peperone e al verde del carciofo, un ero must dell’estate.

E come contorno a un bel primo piatto la cosa migliore è rendere piacevole l’ambiente e la tavola della cena con candele profumate e olii essenziali dalle profumazioni naturali, dalle dolci note fiorite, affidando allo “smell” la conquista dei sensi, perchè l’olfatto ha la grande capacità di ricreare nella nostra mente i cosidetti paesaggi olfattivi.
Proponiamo quindi anche menù ricchi di profumi forti, come l’intensa bottarga dei tagliolini che riempie il piatto col suo profumo, o con piatti a base di spezie, erbe aromatiche e fiori eduli per ricreare l’atmosfera dell’estate oppure puntiamo su  una cucina afrodisiaca che gioca moltissimo sui profumi.

Riscopriamo per la nostra cena anche l’udito: non solo musica adatta all’occasione, anche il saper ascoltare, il silenzio, l’armonia delle parole e la liquida melodia del vino possono essere il sottofondo per la serata ideale.
Suoni armoniosi del vivere la tavola e la cucina, in alcune occasioni possono stupire e stupirci, una sorta di “kitchen sounds”per riscoprire suoni che talvolta la quotidianità con la sua frenesia ci fa perdere per imparare a riscoprire il bel suono delle buone chiacchere fra amici.

TAGLIOLINI CON LA BOTTARGA

Ingredienti per 6 persone:
600 g di tagliolini di pasta fresca non all’uovo
1 porro
1 gambo di sedano
la buccia di un limone
1 peperone rosso
1 carciofo
bottarga grattuggiata di tonno
olio extra vergine di oliva
pepe nero

Preparazione

Tagliate a jiulienne (fiammifero) le verdure e la scorza di limone, privata della parte bianca interna. In una padella scaldate a fuoco vivo 4 cuccihai di olio extra vergine di oliva e gettatevi le verdure. Tenete da parte le scorzette di limone, che cuocerete a fiamma viva, coninuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Cucinatele facendo attenzione a lasciarle piuttosto “croccanti”. Scolate la pasta tenedone da parte un mestolo. Gettate la pasta nella padella e fatela saltare aggiungendo un po’ d’acqua di cottura della pasta. Servite in un piatto disponendo la pasta a piramide: aggiungete le scorzette. Infine cospargete con abbondanete bottarga e pepe.

Avatar

Written by Redazione

Porca vacca: una nuova idea di osteria

Musica: i cartelloni dell’estate 2007