Profumi per l’estate: note inusuali

Dal rum al cetriolo, le fragranze che rinfrescheranno l’estate con sentori che saranno capaci di sorprendere chi vi sta intorno
Se i profumi più diffusi in estate sono quelli a base di essenze agrumate, abbiamo anche profumi che presentano al loro interno ingredienti particolari che donano una spiccata personalità alle persone ceh li indossano e colpiscono chi sta intorno.

Fresca e decisamente inusuale la fragranza verde della nuova linea Morgane Le Fay, racchiusa in ampolle in vetro soffiato che ricordano l’antica disciplina dell’alchimia. La nota iniziale è infatti quella del cetriolo, che affievolendosi col passare del tempo imprime al profumo un’intensità del tutto nuova. Le note di testa sono rese ancor più invadenti dall’acqua di cocco, ma sono addolcite dallo zucchero di mela e dal mango. Un cuore di fresia e rosa lascia spazio ad ambra e vaniglia associate a musk e heliotrope.

Viene presentato a giugno in Italia Sipario, della collezione dedicata al teatro da Hilde Soliani, un’essenza gourmand alla piña colada, creata con l’olio essenziale di rum con procedimenti risalenti al 1770 e con  fiori rari e frutti coltivati biologicamente. I flaconi sono frizzanti e contemporanei.

Originalità e tradizione si fondono anche in Girasole del Poggio della linea La Collina Toscana dedicata appunto alla Toscana. Lavorazioni artigianali rendono ogni flacone, che riprende la forma di una ampolla, un oggetto unico, contrassegnato dalla numerazione, ed enfatizzano la natura vitale del profumo, caratterizzato da un cuore di girasole, pesca e gelsomino, preceduti da note di testa di ribes nero e bergamotto e finisce in un fondo corposo di  legno di sandalo, muschio e vaniglia.

Guarda alla Sicilia Memento “6 Marzo 2008, ore 11 – Piazza Duomo, Ortigia, Siracusa – Sicilia” composto da materie prime nobili e preziose come l’agarwood e la mirra e note inattese come il fieno e l’elicriso. Il neroli, la fresia e il gelsomino danno note fresche e delicate, mentre il cuore di elicrisio, fieno e legno di cedro danno una sensazione tattile e avvolgente. Infine, ambra, patchouli, mirra e agarwood arricchiscono la fragranza di note profonde, sensuali e misteriose.

Absinth di Nasomatto è caratterizzato invece dalla nota fresca che ricorda il distillato.
Chi non si accontentasse e volesse un profumo particolare che rispecchi in pieno la sua personalità e il suo modo di essere, può rivolgersi a Lorenzo Villoresi, che crea profumi su misura, nell’atelier di Via de Bardi a Firenze.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Montblanc Skeleton 333: platino e oro rosa per la limited edition

Ori e Rituali a Udine