Primavera sul lago di Como

Villa Flori è il luogo ideale per accogliere la nuova stagione

di Chiara Giacobelli

Cernobbio – Manca poco all’arrivo della primavera, stagione di rinascita, fiori che sbocciano e profumi nell’aria. Quale miglior posto per assaporarla appieno se non il meraviglioso lago di Como, considerato a ragione tra le principali mete turistiche italiane? Per chi abbia voglia di rilassarsi un weekend o anche una settimana intera, i mesi da marzo a luglio sono certamente i più dolci e godibili, senza la calca di agosto. Nello specifico, la costa ovest del lago, quella che da Tavernola sale fino a Cernobbio e al Monte di Lenno, costituisce un lembo di terra di ineguagliabile fascino, meno battuto rispetto alla sponda opposta e dunque ideale per gli amanti del silenzio, della pace e della serenità.

È in questo contesto che sorge, sulla riva di San Bartolomeo e proprio di fronte a Brunate, Villa Flori, un’incantevole dimora oggi adibita ad albergo di classe. Ad appena dieci minuti da Como e affacciato direttamente sul lago, l’hotel deve il suo particolare aspetto al fatto di essere stato ricavato da un palazzo del 1800: in origine si trattava di una delle dimore più lussuose della zona voluta dal marchese Raimondi per la propria nobile famiglia, un’alcova in cui rifugiarsi durante l’estate per sfuggire al caldo e al caos delle città. Qui la brezza mattutina rinfresca sempre la pelle durante passeggiate o corse in riva al lago, mentre la sera si può cenare a lume di candela ascoltando lo sciabordio delle acque; per chi poi abbia voglia di cimentarsi in sport pieni di adrenalina da anni è attivo l’Aeroclub di Como, la più antica organizzazione di volo con idrovolanti e scuola di volo idro del mondo.

L’hotel si compone attualmente di 53 camere molte delle quali a picco sul lago, tra cui sette junior suite e la nuova Gran Lago suite per chi volesse eccellere. Ambienti di charme, terrazzino privato, pavimenti di parquet, arredamento d’epoca e pregiati stucchi o affreschi alle pareti, che proseguono nella hall principale, caratterizzata da ampie finestre ad arco per regalare agli ospiti una vista incomparabile. Il massimo del comfort è garantito dalla presenza di una sauna, un bagno turco, un solarium e un centro fitness, come pure di un piccolo pontile privato che consente l’attracco senza passare dall’ingresso principale. Altro punto forte dell’albergo è poi il grande parco che si estende a partire da esso lungo un buon tratto del lungolago, collegandosi a un sentiero che può essere percorso a piedi o in bicicletta arrivando sino a Como.

Nelle vicinanze si incontreranno splendide ville in stile liberty, castelletti arroccati sulla montagna, aree naturali, aiuole fiorite e centri culturali che lasciano spazio alla musica, all’arte e alla letteratura. L’idrovolante rappresenta di certo l’attrazione più simpatica per chi non abbia timore di volare, ma altrettanto piacevole potrebbe risultare un giro in barca prenotabile in reception o altre attività sportive organizzate da varie associazioni in loco, per terminare quindi la serata con un aperitivo al lounge bar e una cena al ristorante Raimondi. Qui, in un’atmosfera d’altri tempi, sarà possibile gustare i piatti raffinati dello chef sia all’interno sia – se il tempo lo permette – tra il verde del parco, guardando al blu del lago e ai mille colori dei fiori. Infine, consigliamo ai più esigenti di lasciarsi trasportare in un clima di totale relax prenotando uno dei massaggi pensati per la cura del corpo nella Spa di Villa Flori.

Informazioni utili.
Hotel Villa Flori
Via Cernobbio 12
22100 Como
Tel: +39 031 33820
Web: www.hotelvillaflori.it
Mail: info@hotelvillaflori.it

Avatar

Scritto da Redazione

Tendenze Primavera Estate 2018: Eleventy presenta la nuova campagna

Giornata Internazionale della Felicità: ecco i 10 cibi che fanno bene all’umore