Prima della Scala 2016: dove mangiare

Il Ristorante Savini di Milano, a due passi dal Teatro alla Scala, dedica alla prima un menu speciale ispirato all’opera, scopriamo i piatti
Quasi tutto pronto per la prima della Scala 2016, l’appuntamento più atteso dagli appassionati di lirica e non solo.
Oggi, 7 dicembre, come da tradizione, il Teatro alla Scala inaugurerà la sua stagione lirica con la magia di Madama Butterfly di Puccini.
A dirigere l’opera, che per la prima volta sarà trasmessa in diretta su Rai 1, sarà il maestro Riccardo Chailly, che ha scelto di riproporre l’opera nella versione originale andata in scena nel 1904.

Ospiti d’onore, politici, celebrità e personaggi di spicco del panorama italiano e internazionale siederanno in platea nel tempio del Piermarini, per essere protagonisti di uno degli eventi più glamour del Natale a Milano.

Così, a due passi da Piazza della Scala a Milano, nella splendida cornice, resa ancora più magica dall’atmosfera natalizia, della Galleria Vittorio Emanuele, Ristorante Savini ha deciso di rendere omaggio quest’anno alla Prima della Scala 2016 proponendo un menù speciale dedicato ad alcuni tra i più noti interpreti del mondo dell’opera ed eleggendosi così a ristorante dove mangiare all’uscita dell’opera.

Ad ispirare la brigata, capitanata dall’executive chef Giovanni Bon, del Ristorante Savini, da 150 anni luogo simbolo della cultura culinaria della città meneghina, dalla Callas a Verdi e Toscanini senza dimenticare naturalmente Puccini, protagonista assoluto di questa Prima della Scala 2016. 4 piatti della cucina tradizionale milanese sapientemente rivisitati in chiave moderna.


Maria Callas è dedicato l’antipasto: Rognone trifolato al Porto con crema di polenta e germogli di salvia peruviana. Il soprano aveva una vera passione per la cucina ed era una grande amante di carne e polenta che, quando cenava al Savini post teatro, chiedeva spesso.
Il primo, il classico Risotto alla milanese era il piatto preferito di Giuseppe Verdi, grande appassionato di cucina.
Giacomo Puccini si ispira il secondo: Piccione Royale cotto al caramello salato con castagne. Il compositore, amante della caccia, era solito richiedere piatti con volatili e selvaggina.
E per concludere il menù, il dolce è un omaggio a Arturo ToscaniniPera cotta al Barolo Chinato e grappa con cioccolato e sbrisolona. Il direttore d’orchestra non si faceva mai mancare un dolce a fine pasto ed era solito recarsi al Savini perché non solo molto attento alla presentazione dei piatti ma anche all’atmosfera chic che qui si respirava.

Il Ristorante Savini proporrà ai suoi ospiti lo speciale menu dedicato alla Prima della Scala di Milano fino a domenica 10 dicembre 2016, assicurando così ai milanesi rimasti in città nonostante il ponte dell’Immacolata e ai turisti gourmet che hanno scelto il capoluogo lombardo come meta per questi giorni di festa, un’esperienza gastronomica all’insegna del gusto e della cultura.

Il menù completo avrà uno special price di 80€ vini esclusi e sarà disponibile, sia a pranzo che a cena esclusivamente presso il Ristorante del 1° piano.
Ristorante Savini, Milano - Maria Callas

Avatar

Written by Francesca

napoli mostra tesori nascosti

Napoli, “I Tesori Nascosti” in mostra alla Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta

Tim Roth

Tim Roth: gli abusi sessuali subiti dall’elegante attore britannico